cassonetto.jpg Questa mattina, presso la Sala Giunta del Palazzo dei Carmelitani di Mazara del Vallo, l’On. Massimo Fundarò dei Verdi, il Sindaco di Mazara del Vallo Giorgio Macaddino, l’Assessore provinciale Enzo Leone, i Sindaci dei Comuni aderenti all’A.T.O. TP 2, il c.d.a. della società Belice Ambiente s.p.a., hanno illustrato in conferenza stampa i dettagli sull’Intesa Stato-Regione, relativa all’autorizzazione allo smaltimento di rifiuti urbani nella discarica sita in c.da Rampante–Favara nel Comune di Castelvetrano.

Grazie a quest’intesa, sia gli 11 Comuni aderenti all’Ato Tp 2, che il Comune di Marsala, potranno conferire i propri rifiuti urbani nella discarica di Castelvetrano che, pur realizzata per ammassare 310.000 metri cubi di rifiuti, era autorizzata solo fino al 98.000 metri quadri. Poiché la discarica è già riempita per 98.000 metri cubi, l’intesa ha scongiurato che i Comuni fossero costretti a conferire i rifiuti nella discarica di Siculiana, con la conseguenza di un aumento dei costi per gli utenti di circa il 50%.

L’On. Fundarò ha sottolineato l’importanza dell’intesa, unica in Sicilia, seconda in Italia, che ha la particolarità di autorizzare il conferimento in discarica e risolvere l’emergenza in attesa di ottemperare alle prescrizioni contenute nella stessa istanza. Ora – ha dichiarato l’on. Fundarò – dobbiamo lavorare tutti per incrementare la raccolta differenziata.

L’Assessore provinciale Enzo Leone, intervenuto a nome del Presidente D’Alì, ha ringraziato la deputazione del territorio per l’azione svolta, sottolineando la sinergia e l’impegno di tutti gli Enti coinvolti.
Appassionato l’intervento del Sindaco del Comune capofila dell’Ato, Giorgio Macaddino, che ha voluto puntualizzare come il nuovo management di Belice Ambiente, unitamente ai Sindaci ed alla Provincia, agisce con grande professionalità, rispetto assoluto delle regole, anche per quanto attiene le nuove assunzioni a tempo determinato “che oltre ad essere state fatte seguendo le procedure di legge, consentono un miglioramento del servizio e addirittura un risparmio economico di oltre un milioni di euro, poiché non si fa più ricorso ai noli a caldo”. Il primo cittadino di Mazara del Vallo ha pertanto respinto al mittente “le assurde e strumentali critiche contro l’operato di Belice Ambiente, che invece con il nuovo corso gestionale dimostra efficienza, efficacia ed economicità come dimostra la riduzione della Tia”.

Abbiamo ridotto notevolmente i costi di gestione. Grazie a questa intesa, per la quale ringraziamo soprattutto l’on. Fundarò – ha dichiarato il Presidente dell’Assemblea intecomunale di controllo dei Sindaci Vito Bonanno – possiamo guardare al futuro con maggiore fiducia, imponendoci l’obiettivo di incrementare la raccolta differenziata.

(fonte. marsala.it)