Ruota Libera Castelvetrano 2Si svolgerà il prossimo sabato, 7 dicembre, presso l’Istituto Tecnico Commerciale “G. B. Ferrigno” di Castelvetrano, la giornata di solidarietà dal titolo “Sulle ruote si può”.

Lo sport gioca, all’interno della scuola e della società, un ruolo di fondamentale importanza, perché veicola valori ed esperienze pedagogicamente importanti per la crescita di ciascuno.

Un corretto approccio alla disabilità (o meglio alla “diversabilità”), intesa come risorsa e come confronto costruttivo con “l’altro”, rappresenta pure, all’interno della scala dei valori che la scuola e la società devono promuovere, un obiettivo irrinunciabile e uno stimolo continuo al superamento di barriere architettoniche e culturali che, purtroppo, tutt’oggi permangono.

L’istituto scolastico di Castelvetrano, mantenendo fede alla propria tradizione, consolidata negli anni, di particolare attenzione al mondo della disabilità ed alla beneficenza, ha affrontato il tema dello sport senza barriere strutturando e proponendo un itinerario didattico alle classi quinte delle Scuole Primarie di Castelvetrano e a tutti gli alunni della propria Scuola Sec. di I grado e, contestualmente, un percorso di conoscenza e sensibilizzazione sul tema aperto al territorio.

Con il progetto “Sulle ruote si può” l’Istituto Comprensivo “G. Pardo” intende sostenere la squadra “A.S.D. Ruota Libera Castelvetrano”, divenendone lo “sponsor ufficiale”.

Scarica la brochure

—-

Programma delle attività antimeridiane

8:30 – 11:00 | Palestra dell’I.T.C. “G. B. Ferrigno”
– Riunione delle classi della Scuola Secondaria di I grado dell’I. C. “G. Pardo”
– Esibizione canora del Coro d’Istituto dell’I. C. “G. Pardo”
– Partita dimostrativa di basket in carrozzina della squadra “A.S.D. Ruota Libera Castelvetrano”
– Percorsi ginnici eseguiti dal gruppo sportivo della Scuola Secondaria di I grado dell’I.C. “G. Pardo”
– Premiazione delle classi vincitrici del Concorso “Sulle ruote si può”

Nel corso della serata verranno effettuati un sorteggio, il cui premio è “Maternità”, opera pittorica gentilmente offerta dall’artista castelvetranese Lia Calamia, e un’asta di quadri e oggetti, gentilmente offerti da Amacus – Scuola di pittura sperimentale di Lia Calamia – e da Laboratorio 63 di Natalia Aggiato.

Il ricavato del sorteggio e dell’asta verrà devoluto alla squadra “A.S.D. Ruota Libera Castelvetrano”.

11:00 – 12:30
– Riunione delle classi quinte dell’Istituto Comprensi-vo “G. Pardo” (plesso “N. Atria”) e delle classi quinte dei tre Circoli Didattici di Castelvetrano
– Esibizione canora del Coro d’Istituto dell’I. C. “G. Pardo”
– Partita dimostrativa di basket in carrozzina della squadra “A.S.D. Ruota Libera Castelvetrano”
– Premiazione delle classi vincitrici del Concorso “Sulle ruote si può”

—-

Si ringraziano:
– l’Istituto Tecnico Commerciale “G. B. Ferrigno” di Castelvetrano
– l’Amm.ne Comunale di Castelvetrano
– il direttivo, il coach e gli atleti della squadra “A.S.D. Ruota Libera Castelvetrano”
– il Comitato Italiano Paralimpico
– i relatori
– i Dirigenti Scolastici, i docenti e gli alunni delle classi quinte dei tre Circoli Didattici di Castelvetrano

La Commissione esaminatrice dei lavori prodotti dalle classi, composta da:
– Dott.ssa Angela Puleo (Presidente)
– Prof.ssa Anna Montalbano
– Prof.ssa Giovanna Di Stefano
– Dott. Rino Marino
– Dott. Pietro Glorioso

– i docenti di sostegno dell’ I.C. “G. Pardo” che insieme agli alunni hanno provveduto alla realizzazione delle targhe per le classi vincitrici del Concorso
– gli alunni e i docenti di tutte le classi della Scuola Sec. di I grado e delle classi quinte della Scuola Primaria dell’I. C. “G. Pardo”
– le referenti della Continuità dell’I.C. “G. Pardo” prof. Francesca La Grassa e prof. Vita Rizzo
– i docenti dell’I.C. “G. Pardo” prof. Michele Lentini, prof. Rosario Guzzo e ins. Rosanna Capozzello che hanno curato l’esibizione canora del Coro d’Istituto
– Lucia Romano per il contributo nell’esibizione canora del Coro d’Istituto
– il prof. Santo Scaglione che ha curato i percorsi ginnici degli alunni della Scuola Secondaria di I grado dell’I.C. “G. Pardo”
– l’artista Lia Calamia e la sua scuola di pittura sperimentale AMACUS
– Laboratorio 63 di Natalia Aggiato