pericolanteA seguito del crollo di alcuni calcinacci, che si sono staccati da un vecchio immobile, in pieno centro storico della città, provocando anche ingenti danni a delle vetture in sosta, arriva la precisazione dell’assessore all’edilizia, l’avv. Felice Errante.

“Questa amministrazione ha affidato ai suoi uffici un monitoraggio costante di quegli edifici che sono considerati pericolanti – afferma Errante – ed al momento ha segnalato la presenza di ben 25 abitazioni, di proprietà privata, che andrebbero messe in sicurezza poiché ritenute pericolanti.

Nello specifico caso dell’immobile di via IV Novembre, che ieri ha provocato danni a delle vetture a causa del crollo di una serie di calcinacci, avevamo intimato ai proprietari, con un ordinanza del giugno 2006, di metterlo in sicurezza con una serie di opere di consolidamento, ma questo non è stato fatto. Nel maggio scorso, poi – continua l’assessore – abbiamo emesso un ulteriore ordinanza che prevedeva la discerbatura della vegetazione che si dipartiva dall’immobile, ed in questo caso la ditta ha provveduto alla pulizia. Ma diventa difficile operare quando intervengono anche i responsabili della soprintendenza che pongono vincoli restrittivi, e quando si è in presenza di immobili frazionati tra tanti proprietari, e non è facile far si che questi provvedano alla ristrutturazione di fabbricati che hanno centinaia di anni.”

(Comunicato Stampa n° 65 – Alessandro Quarrato)