claudia lo porto angelo napoli

Trovate le tracce di una tartaruga marina “Caretta Caretta” e un nido di deposizione delle uova. A trovarle è stato un cittadino, che ha subito segnalato il ritrovamento alle autorità competenti.

La giovane menfitana Claudia Lo Porto, dottoressa in scienze ambientali, ha fondato l’associazione “OfficinAmbiente” e questo è il primo progetto di tutela ambientale che sta portando avanti.

La zona dove la tartaruga marina ha deposto le uova – ha dichiarato Claudia Lo Porto, vice presidente dell’associazione “OfficinAmbiente” – è un tratto di spiaggia molto naturale. Il periodo di nidificazione è ottimo e la schiusa delle uova, tra circa sessanta giorni, potrebbe essere un evento eccezionale.

Noi, come associazione – continua Lo Porto – con la mia collega biologa marina, Valeria Palmeri, abbiamo deciso di sviluppare un progetto di monitoraggio della spiagge di Menfi per controllare la ovodeposizione della tartaruga a rischio estinzione Carretta Caretta. In partenariato con il comune di Menfi, abbiamo avviato il progetto “Sulle tracce di Caretta caretta”, di monitoraggio del litorale menfitano, iniziato il ventitre Giugno e che durerà fino al dieci agosto

Al progetto, sostenuto anche dal W.W.F. Italia, aderiscono numerosi volontari che ogni mattina monitorano tutta la spiaggia. I volontari, ieri, hanno prontamente avvisato la capitaneria di porto e stanno provvedendo a delimitare la zona di deposizione. “ Per chi volesse aderire – conclude Claudia Lo Porto – può telefonare al numero 3894868047.

di Francesca Capizzi