A mezzogiorno è fissato l’incontro a Palazzo Chigi tra il premier Monti e Raffaele Lombardo, governatore della Sicilia, per fare il punto sulla situazione sulla finanziaria dell’isola.

Lombardo ha confermato la sua intenzione di dimettersi il prossimo 31 luglio in modo che in Sicilia si possano tenere elezioni anticipate entro ottobre. Prospettiva quest’ultima che potrebbe spingere in direzione dello scioglimento anticipato delle Camere, perche’ una campagna elettorale in Sicilia avrebbe inevitabili riflessi sul dibattito politico generale.