viale manganelliIl Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, unitamente alla Giunta Municipale, il Presidente del Consiglio ed alcuni consiglieri comunali, ha inaugurato il viale dedicato al Prefetto Antonio Manganelli, capo della polizia, scomparso il 20 marzo di quest’anno, a causa di un terribile male. Erano presenti il Prefetto di Trapani, Dr. Leopoldo Falco, il Questore di Trapani, Dr. Carmine Esposito, l’On. Girolamo Fazio, le autorità civili e militari della città e ad una rappresentanza degli istituti scolastici superiori della città.

Impegni professionali hanno trattenuto a Roma il nuovo Capo della Polizia, il Prefetto Alessandro Pansa, che ha inviato una missiva al Sindaco nella quale si legge: “Nel formulare fervidi auguri per la piena riuscita dell’evento, desidero esternare i sensi della mia gratitudine e di tutta la Polizia di Stato, per la lodevole iniziativa di questa Amministrazione Comunale”.

Ad aprire la sobria cerimonia il coro del Liceo Classico, diretto dal maestro Antonello Camporeale che ha intonato l’inno nazionale, per poi proseguire con gli interventi istituzionali di Questore e Prefetto che hanno ricordato l’altissima figura umana e professionale del dr. Manganelli, e quello del primo cittadino.

Oggi è una giornata importante per la nostra città che inaugura una strada che sarà ad imperituro ricordo di un nostro concittadino onorario, il Dr. Antonio Manganelli che poco più di un anno fa avevamo avuto l’onore ed il piacere di ospitare in occasione dell’inaugurazione del nuovo Commissariato di Polizia, sorto su un terreno confiscato alla mafia- ha affermato il Sindaco- poco fa il Prefetto ha usato una simpatica similitudine sul fatto che abbiamo scelto non una strada piena di curve, ma una bella dritta. Ma noi quella strada dritta l’abbiamo imboccata da tanti anni e la nostra comunità ha scelto di vivere nel solco della legalità e continuerà a farlo.

Voglio ringraziare le autorità presenti– ha continuato Errante- e la signora Adriana Piancastelli, vedova del prefetto Manganelli, che ha inviato una lettera piena di affetto e stima per dire grazie alla nostra comunità che, prima in Italia, ha voluto realizzare un segno tangibile di stima ed apprezzamento nei confronti di Antonio che da lassù ci sta accompagnando con un grande sorriso.

Al termine degli interventi si è proceduto alla scopertura della targa ed alla liberazione di un gruppo di colombe bianche, simbolo di purezza.

Alcune foto della cerimonia realizzate da Carmelo Certa

manganelli-01

manganelli-05

manganelli-02

manganelli-03

manganelli-04

Antonio Manganelli – breve biografia

Dopo la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Napoli, si specializzò in criminologia clinica presso l’Università di Modena.
Numero due del Nucleo anticrimine della Polizia di Stato negli anni ottanta, collaborò anche con i magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Nel 1991 divenne direttore dello SCO (Servizio centrale operativo) e del Servizio Centrale di Protezione dei collaboratori di giustizia. Dal 1997 fu questore a Palermo e, dal 1999, a Napoli. Divenuto prefetto nel 2000, fu nominato direttore centrale della Polizia criminale e vice direttore generale della Pubblica Sicurezza, incarico nel quale dal 2001 assunse le funzioni vicarie dell’allora capo della Polizia Gianni De Gennaro.

Il Consiglio dei ministri lo nominò capo della Polizia il 25 giugno 2007.
Docente di Tecnica di polizia giudiziaria all’Istituto Superiore di Polizia, pubblicò saggi in materia di tecnica investigativa e sequestri di persone. Il 25 giugno 2010 aveva ricevuto la cittadinanza onoraria di Palermo.

Nel 2011 scoprì di avere un tumore ai polmoni e si curò a Houston, negli Stati Uniti. Nel pomeriggio del 24 febbraio 2013 fu ricoverato d’urgenza all’Ospedale San Giovanni Addolorata di Roma e sottoposto a intervento chirurgico per la decompressione di un edema cerebrale (conseguenza di un’emorragia cerebrale) con successivo ricovero in terapia intensiva dove rimase in coma farmacologico. Si è spento per complicazioni date da un’infezione respiratoria la mattina del 20 marzo 2013. Il 23 marzo sono stati celebrati i funerali di Stato nella basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri.

via manganelli

viale manganelli