Ieri pomeriggio, il Preside Francesco Fiordaliso, lasciava su questo portale internet un commento in merito al video andato in onda su “Servizio Pubblico” con l’intervista ad Angelo Provenzano, figlio di Bernardo Provenzano.

Poco dopo la mezzanotte, i carabinieri avvisano il Preside che è stato dato fuoco al portone del Liceo Classico.

Clicca qui per vedere il video e leggere il commento del Preside Fiordaliso al quale va tutta la solidarietà di questa redazione.

 

Il cancro della mafia ha sempre afflitto la nostra terra, tristezza e rabbia avvolgono il mio paese, il mio pensiero e le mie idee, solidarietà al preside e alle sue parole che rimarcano un paese che ha troppa voglia di cambiare. La mia stima più grande ad un uomo che si è sempre fatto portavoce di un messaggio che comprende la volontà di un paese che adesso è stanco di subire.

Io personalmente voglio che sia palese il mio affiancamento a ciò che servirà per guarire una ferita che già da troppo ci rende succubi di un male terribile.

Felice Errante

La coalizione formata dai partiti di Sinistra Ecologia e Libertà, Partito della Rifondazione Comunista, Partito Socialista Italiano, Italia dei Valori e dal Movimento di Ispirazione Popolare Agorà , a seguito dell’attentato di natura intimidatoria, realizzato appiccando il fuoco al portone d’ingresso del Liceo Classico “G. Pantaleo”, compiuto nella giornata di ieri ai danni del Dirigente Scolastico Prof. Francesco Fiordaliso, esprime allo stesso la solidarietà dei partiti e del candidato a Sindaco della coalizione, rimarcando la propria sfida al potere mafioso che ancora oggi sembra condizionare il normale svolgere della vita economica e sociale della Nostra Città.

Comitato elettorale “Firenze Sindaco”

Esprimo solidarietà al preside Fiordaliso per il vile gesto che ha subito il nobile istituto del Liceo Classico da anni impegnato nella formazione dei ragazzi ai principi di legalità e del rispetto delle istituzioni.

Invito il preside a continuare la sua azione e a non fermarsi di fronte ad atti criminali.

Dott. Giovanni Lo Sciuto

Si tratta di un vile gesto che rappresenta come la mentalità mafiosa sia ancora radicata Fiordaliso, con il suo impegno costante e con i suoi continui incontri ha fatto tanto per educare i nostri giovani a concetti come legalità e senso del dovere, mettendo al bando certi atteggiamenti che sanno di mafia.

Per questo motivo rinnovo al prof. Fiordaliso il mio incoraggiamento a non arretrare di un solo passo nel percorso che porterà a scrivere, un giorno, la parola fine sul fenomeno mafia.

Gianni Pompeo
Sindaco del Comune di Castelvetrano

Il circolo SEL di Castelvetrano esprime la propria solidarietà al Preside Fiordaliso vittima ancora una volta di un atto di bieca intimidazione, per avere espresso con chiarezza la propria posizione rispetto alle organizzazioni mafiose e all’atteggiamento duro che lo Stato deve mantenere nel contrastarla

Gaetano Raniolo
Sinistra Ecologia Libertà
Castelvetrano