piovono soldi

La Regione Siciliana ha firmato la scorsa settimana gli accordi con la Banca Europea per gli investimenti e con il Fondo Europeo per gli investimenti che permetteranno l’attivazione di due iniziative comunitarie: Jessica (Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas) e Jeremie (Joint European Resources for Small and Medium-sized Enterprises). La firma degli accordi, informa una nota, permetterà di destinare 148 milioni di euro alle aree urbane e 60 milioni di euro alle piccole e medie imprese.

Le due iniziative saranno illustrate alla stampa dal vice presidente della Banca Europea, Dario Scannapieco, e dal Presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo.


“I due fondi, già operativi in altri Stati europei quali Germania, Regno Unito, Spagna, Polonia, Grecia, Belgio e Lituania, arrivano per la prima volta in Italia permettendo – si legge ancora – alla Regione Siciliana un radicale cambiamento nelle proprie politiche di sviluppo: le risorse impiegate nel fondo saranno destinate infatti, per la prima volta, alla creazione di strumenti di ingegneria finanziaria e ad investimenti rimborsabili. Le risorse, sotto forma di prestiti o garanzie, finanzieranno progetti di enti locali o imprese, che garantiscano la produzione ritorni economici tali da permettere la restituzione delle somme”.