I sottoscritti Piero D’Angelo, Giuseppe Curiale e Nicola Giurintano, tutti consiglieri comunali del Movimento “Alleanza per la Sicilia”, in merito al primo punto all’OdG del Consiglio Comunale del prossimo 29 ottobre e più precisamente “Regolamento per l’applicazione dell’Imposta Municipale Unica – IMU“ intendono specificare quanto segue:

a) I Consiglieri del Gruppo Consiliare “Alleanza per La Sicilia” hanno presentato emendamenti al Regolamento sull’IMU finalizzati sia alla riduzione dell’aliquota e sia nel proporre delle detrazioni particolari per i nuclei familiari meno abbienti e per quelli nel cui interno sono presenti persone diversamente abili;

b) I Consiglieri del Gruppo Consiliare “Alleanza per La Sicilia” voteranno contrario qualsiasi emendamento che proponga un innalzamento delle aliquote sia sulla prima casa sia sulla seconda casa ed altri immobili.

c) I Consiglieri del Gruppo Consiliare “Alleanza per La Sicilia” propongono, in quanto si ritiene giusto e opportuno, di ridimensionare le spese non indispensabili, programmare un piano di rientro basato sui tagli dei costi e degli sprechi. In questo momento di difficoltà non si può incidere ulteriormente sul bilancio delle famiglie.

Lo scorso mese di agosto l’istituzione dell’addizionale comunale, che comporterà per i cittadini castelvetranesi per il corrente anno 2012 un esborso pari a 1,3 Milioni di Euro, adesso, se fossero vere le voci che specificano proposte dell’Amministrazioni atte a proporre emendamenti finalizzati all’aumento dell’aliquota IMU sulle seconde case al 10,6%, cioè con l’applicazione dei 3 punti massimi consentiti dalla legge, un ulteriore esborso di denaro per circa 3 Milioni di Euro da sommare ai 3,9 Milioni di Euro versati allo Stato per la quota di IMU di sua competenza.

Tutto ciò vedrebbe, per i Cittadini Castelvetranesi, depauperarsi il proprio personale tesoretto per complessive 8,2 Milioni di Euro, che non sarà investito per la produzione di ricchezza pertanto per mettere in moto il volano dello sviluppo economico e di conseguenza la creazione di nuovi posti di lavoro, ma che serviranno per coprire passività pregresse ascrivibili ad altrui responsabilità di chi ad oggi ci ha amministrato.

Tutto ciò è deprecabile, pertanto nessun avallo ci sarà da parte di questo Gruppo Consiliare, che manifesta fin da adesso il proprio voto contrario.

F.to i Consiglieri Comunali di “Alleanza per la Sicilia”
Giuseppe Curiale
Piero D’Angelo
Nicola Giurintano