Il Partito Democratico di Castelvetrano, in ordine alla voci che si rincorrono su un possibile aumento dell’imposta municipale unica, ha già espresso, nelle dovute sedi istituzionali e negli incontri con il Sindaco, la propria contrarietà ad un aumento dell’imposta sugli immobili che aggraverebbe le già difficili condizioni economiche dei cittadini.

Il PD ha offerto al Sindaco, senza “mal di pancia” ma con spirito di fattiva collaborazione, spunti di discussione su tagli e/o riduzioni alle spese non obbligatorie, alle spese di gestione del personale, ai c.d.”costi della politica”, rendendosi disponibile per quant’altro possa risultare utile e necessario a scongiurare un paventato dissesto, senza aumenti dell’IMU.

Non si può, comunque, sottacere il lavoro che il Sindaco e la Giunta, attraverso diverse ipotesi intraprese, stanno compiendo, anche in queste ore, nella medesima direzione per raggiungere l’equilibrio di bilancio e non sforare il patto di stabilità, atteso il pesante debito ricaduto su questa amministrazione dopo una ventennale vicenda giudiziaria.