Su disposizione della Procura della Repubblica di Marsala, in data odierna presso la sede della Capitaneria di porto di Mazara del Vallo è stato consegnato al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Trapani un gommone sequestrato l’estate scorsa dalla locale Guardia Costiera a seguito di presunte attività legate all’immigrazione clandestina e, pertanto, destinato alla successiva distruzione nel rispetto delle vigenti normative.

Il gommone di colore nero, lungo circa 4,60 metri, in perfette condizioni, completo di motori ed accessori, è stato appositamente richiesto per poter assolvere al soccorso acquatico del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco in quanto rispondente alle specifiche esigenze operative che contraddistinguono l’attività dei Vigili del Fuoco in mare e nelle acque interne, anche nei casi di calamità naturali.

L’iniziativa in argomento si inserisce a pieno titolo nell’ambito delle sinergie tra Amministrazioni dello Stato che anche attraverso queste forme di collaborazione riescono a perseguire le rispettive finalità istituzionali, a salvaguardia della vita umana in mare.

Comunicato Stampa
Capitaneria di porto di Mazara del Vallo