wpid-wp-1409146215142.jpegIl Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte, Avv. Felice Errante, ha voluto raccogliere la sfida lanciata dai ragazzi del Leo Club Castelvetrano che lo hanno nominato per aderire all’iniziativa dell’ “Ice Bucket Challenge”, la doccia gelata come è stata ribattezzata in Italia.

L’iniziativa è partita dagli Stati Uniti, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), conosciuta anche come Morbo di Lou Gehrig,  una malattia neuro degenerativa progressiva che colpisce le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale che permettono i movimenti della muscolatura volontaria.

Pur bloccando progressivamente tutti i muscoli, non toglie la capacità di pensare e la volontà di rapportarsi agli altri. La mente resta vigile ma prigioniera in un corpo che diventa immobile.

Con l’idea di far conoscere questa drammatica malattia e raccogliere fondi utili alla ricerca è stata quindi lanciata questa campagna che è diventata virale dopo che l’inventore del social network Facebook , Mark Zuckerberg, ha deciso di parteciparvi nominando, di seguito, il magnate Bill Gates. Da lì il boom, solo su Facebook oltre 28 milioni di persone hanno partecipato alla sfida della secchio gelato in testa: le condivisioni sono state oltre 24 milioni.

Dopo le superstar internazionali, l’iniziativa sbarcata  in Italia, ha visto la partecipazione di numerosi vip dai calciatori, veline, presentatori, cantanti e politici come il premier Matteo Renzi.

I ragazzi del Leo Club Castelvetrano, nei giorni scorsi, hanno quindi effettuato una donazione in denaro al progetto dell’Aisla, Associazione Italiana sclerosi laterale amiotrofica, che in questo momento è impegnata a creare la prima Biblioteca nazionale dedicata alla Sla e lanciare il progetto Operazione Sollievo, dedicato al sostegno delle famiglie che ogni giorno affrontano la malattia e successivamente hanno ricevuto la doccia gelata, lanciando la sfida al Sindaco Felice Errante, che ha deciso di accettare:

Pur ritenendo di non essere un opinion leader o un vip di importanza nazionale, come gli altri che mi hanno preceduto, in virtù del mandato che mi è stato affidato dagli elettori di questa città, ho deciso di dare comunque il mio sostegno – ha detto Errante- nei prossimi giorni vedrò di coinvolgere anche esponenti della Giunta e del Consiglio Comunale al fine di portare avanti questa o altre iniziative di solidarietà a sostegno di una così importante campagna informativa

. Pur conscio delle tante critiche che questa decisione mi farà piovere addosso- ha continuato Errante- accetto la sfida e ringrazio i giovani del Leo Club che hanno già dato il loro concreto sostegno all’iniziativa.