Il Sindaco, Avv. Felice Errante, rende noto che nella giornata odierna è stata deliberata una riduzione dell’indennità di funzione per il primo cittadino e per i 6 componenti della Giunta Municipale, pari al 10% in meno.

Le attuali indennità erano già ridotte ai minimi di legge e su queste cifre verrà quindi applicata l’ulteriore riduzione del 10% per garantire un ulteriore risparmio alle esangui casse comunali.

Abbiamo immediatamente voluto dare un segnale ai nostri concittadini ai quali chiederemo qualche sacrificio in più, proprio dando noi per primi l’esempio- ha affermato il sindaco- garantire i servizi essenziali ai cittadini è un obbligo di legge, ancor più in un periodo di grave crisi economica come quella che stiamo attraversando.

Per questo motivo siamo stati costretti ad introdurre l’addizionale comunale, atteso che i tagli dei trasferimenti regionali e nazionali ammontano a circa 2 milioni di euro- continua Felice Errante– non abbiamo potuto avere alcuna discrezionalità sull’eventualità di non introdurre tale imposta, poiché la grave situazione che investe i comuni italiani non ha lasciato altri spazi di manovra. Alle sconsiderate e demagogiche affermazioni di taluni consiglieri dell’opposizione- conclude il sindaco- abbiamo risposto con il pragmatismo e la concretezza che devono contraddistinguere chi ha responsabilità di governo della città. Mi auguro infine che un analogo provvedimento di riduzione possa essere esitato favorevolmente anche dai componenti del massimo consesso civico