Il Sindaco Dr. Gianni Pompeo, appresa la notizia della maxi-operazione, denominata “Salus iniqua”, che ha portato al sequestro di beni per 35 milioni di euro, riconducibili all’ex deputato regionale Pino Giammarinaro, ha voluto esprimere il suo compiacimento alle forze dell’ordine: “Giunga il mio più sentito apprezzamento per la brillante operazione, coordinata dal Dott. Giuseppe Linares, e condotta dalla Divisione Anticrimine della Questura e dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza- afferma Pompeo- dalla lettura delle notizie diramate dalle agenzie di stampa, emerge uno spaccato che apre degli scenari su dei comportamenti tenuti dall’Onorevole Pio Lo Giudice che gettano una nuova luce su alcuni accadimenti.

E’ cosa risaputa che alle ultime elezioni Regionali, su indicazione dell’allora segretario regionale dell’UDC, On. Francesco Saverio Romano, contribuii all’elezione del Dr. Lo Giudice all’Assemblea Regionale Siciliana- precisa Pompeo- ma dopo poche settimane dalla sua elezione, avvertendo una sorta di inspiegabile auto-isolamento da parte dello stesso, i nostri rapporti si affievolirono sempre più. Se dovesse essere riscontrato, che lo stesso abbia subito intimidazioni e richieste indebite, oggi comprendo il suo comportamento ed a lui va tutta la mia solidarietà umana.”