La Curia di Palermo interviene nel dibattito sulla così detta “Lista dei Preti”, sostenuta da una trentina di preti, promossa dal sacerdote palermitano don Felice Lupo, della parrocchia di Sant’Eugenio, in vista delle prossime regionali.

La costituzione del Movimento ‘Uomini nuovi per una società di uguali e partecipi’ non parte dalla Chiesa palermitana, né da settori pastorali attraverso i quali essa promuove la sua missione nel territorio, ma da un gruppo di laici e da qualche presbitero. Compito precipuo della Chiesa e in essa particolarmente dei ministri ordinati, è l’annuncio del Vangelo e la formazione delle coscienze dei credenti, perché possano testimoniare la loro fede nei diversi ambiti della vita sociale, economica, politica ispirandosi alla Dottrina sociale della Chiesa.

Comunicato dell’Arcidiocesi di Palermo

Non vedo per niente bene un partito dei cattolici, noi abbiamo un compito di animazione e formazione e non di diventare soggetto politico e di scendere in campo in prima persone.

Noi come Chiesa abbiamo acquistato la liberta’ di non essere agganciati al carro di nessuno – aggiunge il prelato – abbiamo una voce e abbiamo la possibilita’ di farci sentire senza troppe mediazioni.

Vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero