Papa Francesco dopo l’udienza generale del mercoledì, durante il consueto giro tra i malati che compie subito prima di lasciare la piazza e rientrare in Vaticano , ha abbracciato con calore un infermo grave. Un uomo a cui la malattia ha devastato il corpo e il volto.

Il saluto ai malati, tra cui quelli molti gravi o affetti da patologie impressionanti, è tradizione dei papi, una tradizione che Francesco rispetta e interpreta a suo modo, cioè con il calore anche fisico che mette in tutti i suoi incontri, non lesinando abbracci e tenerezza. Nel viaggio a Cagliari lo scorso settembre, Francesco ha incontrato anche un malato di lebbra.

papa francesco bacia ammalato

L’Osservatore romano oggi informa anche della volontà del Papa di mandare il suo elemosiniere, monsignor Konrad Krajewski tra i manifestanti sulla ricerca per le staminali, accampati in piazza Montecitorio. Secondo il giornale vaticano, mons. Konrad, accompagnato dal medico personale del Papa, professor Patrizio Polisca, potrebbe recarsi a Montecitorio “per esprimere la vicinanza del Pontefice stesso”. Il Papa, spiega il suo elemosiniere all’Osservatore romano, “intende condividere con quei malati ogni istante della loro sofferenza e il suo stesso medico, se mai fosse necessario”.

articolo completo e altre foto su ANSA