Il movimento dei conigli armati di decespugliatori, zappe, rastrelli, forbici e soprattutto di buona volontà, hanno preso parte all’evento stabilito “pulizia scarpata marinella di selinunte” adiacente l’ecomostro marinella di selinunte. con il loro intervento hanno reso più piacevole l’ambiente in cui viviamo.

La scarpata, piena di cannucce, erba e altro genere di materiale, come bottiglie vuote di vetro, plastica, scarpe vecchie, e altro, sono state differenziate per appartenenza e insieme al belice ambiente, che ringraziamo, verranno dovutamente smaltite. In questa cosiddetta scarpata esattamente difronte al “club nautico”, vi era una scaletta scavata nell’argilla oramai in disuso, piena di erbacce e rifiuti. con lungimiranza, molta fatica e forte altruismo è stata ripristinata a benificio dei residenti e ospiti del ristorante vicino, insime a turisti, che opportunamente ne hanno fatto buon uso. i “conigli” che hanno faticato non poco, sono stati gratificati dai complimenti della gente che passava, i quali con parole mostravano apprezzamento per il lavoro svolto ma anche nei loro sorrisi si evinceva un chiaro senso di approvazione.

La cosa che ci renderebbe più felice, dicono i conigli, sarebbe che la gente imitasse. si, sarebbe una bella cosa che ognuno farebbe la sua parte senza che si aspettasse niente da nessuno, oppure, pensare che tutto gli sia dovuto. Nella sommità della zona pulita, vi è una specie di piattaforma naturale la quale ha una bella veduta sul porticciolo di selinunte. abbiamo pensato bene, sostengono i conigli, di porvi una “panchina” di tufo ex proprietà di un coniglio (facilmente rimovibile). una volta piazzata a guardia di quella splendida vista mozzafiato, è stata subito oggetto di contesa da parte di chi saliva le scale. i magnifici tramonti di selinunte le daranno un posto privilegiato e per coloro che vorranno godersi il sole calante selinuntino. ci auguriamo, come dice Baldo Italia, che la gente recepisca che basta veramente poco per rendere bella ogni cosa, basta volerlo! vorremmo -ha aggiunto Mario Signorello– che i nostri coincittadini di castelvetrano selinunte e triscina, codeste azioni le facciano senza aspettare che lo facciano altri, perchè così facendo ci rendono più vicini al nostro prossimo e al nostro territorio. diamo tutti una mano a tutti compresa la nostra amministrazione locale, collaborando con essa anche segnalando un abuso o dando consigli appropriati su un soggetto che gli sta a cuore, aggiunge mario signorello, che se ognuno pulisse un pezzettino del proprio territorio e ne avesse più cura, a volte anche con ferma decisione, saremmo tutti più soddisfatti e vivremmo meglio. la scarpata è molto grande, vi è un lavoro enorme che non può essere fatto da un esiguo numero di persone, ma, vi assicuro che pulendo tutto dovutamente lasciando quelle splendide palme nane cresciute spontaneamente, diventerebbe una meraviglia. Manca solo poco: iniziativa e buona volontà.