Ha replicato la stessa furbata. Atteggiamento deciso e bbiettivo chiaro: “bucare i controlli”, per entrare nella zona di massima sicurezza dell’ aeroporto di Malpensa.

Dieci giorni fa si era infilato sotto un metal detector facendo scattare l’allerta a Linate: arrivi e partenze bloccati per 3 ore, 4 mila passeggeri a terra. Il Vigile del Fuoco di Castelvetrano ha provato di nuovo a saltare i controlli a Malpensa ma è stato subito bloccato dalla polizia.

Non si capisce ancora il perchè di questra ossessione che lo ha spinto per due volte in di dieci giorni a sfidare i controlli in aeroporto.

La scorsa domenica era diretto in Sicilia, aveva un biglietto, a Malpensa era arrivato con il fratello. Senza che quest’ ultimo se ne accorgesse, si è allontanato e poi si è diretto verso i metal detector, dove ha provato a intrufolarsi. E’ stato bloccato ed accompagnato per un trattamento psichiatrico, che lui stesso ha accettato.