Pioggia di soddisfazioni per il Centro Studi Usi Costumi e Tradizioni Medievali, Comitato Organizzatore per il Corteo Storico di Santa Rita: mentre è ancora viva l’eco dell’enorme successo della decima edizione del Corteo Storico di Santa Rita e della Nobiltà Castelvetranese, andato in scena per le vie della città di Castelvetrano l’ultimo fine settimana di maggio, impreziosito, fra l’altro, anche dal magnifico spettacolo Stabat Rosa, dell’Akkademia Ferruccio Centonze, si apre una grandiosa stagione ricca di importantissimi impegni e gratificazioni.

La Città di Calamonaci anche quest’anno non ha voluto rinunciare alla presenza dei Tamburi Aragonesi, memore del successo che il gruppo castelvetranese accompagnato dai figuranti del Corteo Storico di Santa Rita, aveva riscosso già nell’edizione del 2011. Lo scorso 11 e 12 agosto, dunque, grande accoglienza e grande successo anche questa volta per i Tamburi Aragonesi, protagonisti assoluti alla festa di San Vincenzo a Calamonaci.

All’indomani di tale importante partecipazione la scena si sposta dall’Agrigentino alla città di Trapani, dove il presidente del Centro Studi “Gennaro Bottone”, il professor Francesco Saverio Calcara, ha ricevuto un importante riconoscimento dall’associazione AIDO e dalla città di Trapani “ …PER ESSERSI IL CENTRO STUDI GENNARO BOTTONE IMPEGNATO A PROMUOVERE LA CULTURA, LA STORIA , L’APPROFONDIMENTO DELLA RICERCA STORICA NEL TERRITORIO, CON LA NASCITA DEL CORTEO STORICO DI SANTA RITA, DEL GRUPPO DEI TAMBURI ARAGONESI, DELLE DANZATRICI DI DANZE STORICHE e per la condotta coerente ed in armonia con gli scopi dell’AIDO nell’ottica di collaborazioni future”.

Ancora un importantissimo e consolidato evento, fra i più grandi dell’Italia meridionale con oltre 100 mila presenze, il MEDFEST di Buccheri ha voluto annoverare nel suo ricchissimo programma, anche la presenza dei Tamburi Aragonesi di Castelvetrano che hanno ricevuto unanime apprezzamento presso il pubblico numerosissimo del Medfest di Buccheri e che sono stati gratificati dalla consegna di una targa e dal lusinghiero apprezzamento degli organizzatori di questo grandissimo evento.

Il Corteo storico di Santa Rita è una macchina in continuo movimento, mai fermi e mai paghi la ricerca, la programmazione, l’organizzazione di eventi teatrali e di simposi; coerentemente con tale atteggiamento, esso sarà presente al X Raduno Internazionale dei Cortei Storici a Gravina in Puglia, unico gruppo scelto per rappresentare il mondo rievocativo dell’intera regione siciliana.

Sempre per mare e mai in porto, dunque, il centro studi “Gennaro Bottone” Comitato per il Corteo Storico di Santa Rita, soprattutto con sempre alla testa il magnifico gonfalone su cui brilla a lettere d’oro il nome di Castelvetrano – Selinunte, poiché scopo dichiarato dei componenti l’associazione è quello di dare lustro e fare conoscere a tutti la città di Castelvetrano, portandone il nome ovunque nel mondo ci sia occasione per dare e ricevere emozioni ed accrescere culturalmente attraverso il teatro, lo studio, l’incontro, sempre orgogliosi custodi del “ bel nome” della città di Castelvetrano – Selinunte.