Il Guinness dei primati per il filone di pane condito più lungo al mondo, torna a Castelvetrano.

Il notaio Giovanni Cancemi, munitosi di apposito strumento, infatti, ha certificato che il pane preparato dai selinuntini era lungo 1.187 metri , superando così il precedente primato di 1.103 metri che era stato realizzato lo scorso anno a Modica.

Gli oltre 2.000 Kg di pane sono stati conditi con oltre 160 kg di olio Dop Nocellara del Belice, tre kg di origano, 18 kg di sale, 80 kg di pomodorino pachino, 30 kg di formaggio, e 25 kg di sardine da un gruppo di donne e volontari come due turisti di Padova o il gruppo di I Love Legalità che hanno lavorato già dalle prime ore del mattino.

Le migliaia di visitatori, infatti, hanno letteralmente spazzolato via la gustosa pietanza complimentandosi con gli organizzatori per l’ottima riuscita.

Grande soddisfazione è stata espressa dall’Assessore allo Sviluppo Economico, Avv. Felice Errante, che ha ricordato che anche questa iniziativa rientrava nella rassegna del pescato denominata Terramare, e dall’assessore al turismo Giovanni Messina Denaro che ha voluto ringraziare lo staff di Orazio Torrente che si è prodigato per la buona riuscita dell’evento. Particolare curiosità hanno destato anche i tir della ditta Transnova , che riportavano sulle fiancate le immagini più belle della città e delle borgate, che dopo la presentazione di sabato nel Sistema delle Piazze, sono rimasti per tutta la giornata di ieri a Marinella.

Piero La Cascia, Giovanni Messina Denaro, Nino Titone, Orazio Torrente, il notatio Giovanni Cancemi, Carlo Barraco, Nino Centonze, Giovanna Errante Parrino, Felice Errante, Daniele Torrente

il notatio mentre effettua la misurazione