graduatorie ZFU

Con decreto del direttore generale per gli incentivi alle imprese del Ministero dello Sviluppo Economico è stato approvato ieri l’elenco delle imprese localizzate nelle Zone Franche Urbane dei comuni della Sicilia, ammesse alle agevolazioni per un importo di 181.785.861,13 euro.

Le agevolazioni che sono state assegnate alla ZFU di Castelvetrano, per sostenere le micro e piccole imprese localizzate nelle ZFU, ammontano ad oltre 9 milioni di euro, quindi ogni impresa avrà diritto ad un agio fiscale di 80 mila euro circa in media .

CLICCA QUI per la graduatoria ZFU Castelvetrano

Le domande di accesso alle agevolazioni sono state presentate , esclusivamente tramite una procedura telematica che ha consentito di concludere rapidamente l’iter di concessione.

Sono ben 110 le aziende castelvetranesi che, alla data di scadenza dello scorso 23 maggio, hanno presentato il progetto per aderire ai benefici previsti. Le agevolazioni per le micro e piccole imprese consistono nell’esenzione dalle imposte sui redditi, dall’Irap e dall’Ici e dall’esonero dal versamento dei contributi previdenziali per 5 anni.

Dopo questo periodo, le imprese godranno di altri quattro anni di esenzione parziale per garantire un ritorno graduale alla fiscalità regolare. La nascita di queste nuove attività produttive porterà a tantissime nuove assunzioni, una vera e propria boccata d’ossigeno per un territorio che, negli ultimi tempi, aveva visto una pericolosa contrazione con la perdita di molti posti di lavoro.

Il Sindaco Errante non nasconde la sua soddisfazione

Siamo particolarmente soddisfatti perché arriva a conclusione un iter che abbiamo seguito sin da quando, nella precedente amministrazione, ricoprivo l’incarico di assessore allo Sviluppo Economico, ed in seguito da primo cittadino abbiamo lavorato tanto per offrire un’occasione unica per le imprese della mia città- afferma Errante- sono contento che moltissimi concittadini lo abbiano compreso ed abbiano deciso di investire.

Per un’azienda in fase di start up, significa non pagare tasse e contributi, per i lavoratori assunti, per diversi anni e fino ad esaurimento della somma assegnata- conclude Errante- Una vera occasione per aree urbane ad oggi, particolarmente disagiate che potranno così diventare punti di aggregazione e questo porterà sicuramente alla nascita di ulteriori servizi di cui beneficeranno gli abitanti dei quartieri interessati.