Negli ultimi 10 anni ha varcato più volte le soglie del teatro simbolo della canzone italiana e anche se ultimamente ha dedicato gran parte delle sue energie per la produzione di musiche per il cinema, giovedì 9 febbraio tornerà a Sanremo.

Stiamo parlando del castelvetranese Maurizio Filardo, produttore, polimusicista, compositore e questa volta “direttore d’orchestra” per una giovane promessa della musica italiana, il napoletano Maldestro che a Sarà Sanremo  già ha ottenuto la maggior attenzione da parte dei giudici e della critica.

L’esibizione di questa sera è prevista per le 20,40. Si può VOTARE da cellulare inviando un messaggio al 4754751 con il suo codice che sarà comunicato prima della canzone oppure da telefono fisso chiamando il numero 894001. Il costo dei messaggi è di 0,51 centesimi e si possono inviare anche 5 messaggi (limite massimo).

Antonio Prestieri, in arte Maldestro è inoltre l’artista che ha infiammato Piazza San Giovanni a Roma in occasione del Concerto del Primo Maggio con il brano “Sopra al tetto del comune” cantato e suonato live davanti a mezzo milione di persone.

Al 67° Festival di Sanremo gareggia con “Canzone per Federica”, brano composto da lui stesso e arrangiato da Maurizio Filardo. “Credo che sia un inno alla vita – presenta così il suo brano – Un inno al non fermarsi mai, nonostante le avversioni. Un inno a credere nel futuro, nonostante questo futuro appaia stanco”.

Intanto il 23 febbraio sarà nelle sale cinematografiche “Beata ignoranza” di Massimiliano Bruno con Marco Giallini e Alessandro Gassmann e la colonna sonora sarà proprio di Maurizio Filardo. Nei titoli di coda anche una bellissima canzone di Maldestro prodotta e arrangiata dall’artista castelvetranese. Una collaborazione quindi che va oltre Sanremo e che già porta i primi frutti.