“Ritengo che oggi si possa parlare di una giornata storica per il nostro territorio. E’ un passo importante verso il futuro. Il governo dell’aeroporto permetterà di costruire una nuova fase di crescita per l’intera provincia”.

Lo dichiara Mimmo Turano, presidente della Provincia regionale di Trapani, dopo avere appreso la notizia della convenzione sottoscritta dall’Enac (Ente nazionale aviazione civile) con Airgest, la societa’ di gestione dell’aeroporto di Birgi che ha ottenuto la concessione totale dello scalo per trent’anni.

“Il lavoro di tanti anni ha dato i suoi frutti – continua Turano -. E’ una vittoria sul campo che deve inorgoglirci e far sentire forte e determinato il nostro senso di comunita’. Intendo ringraziare i soci privati che hanno condotto assieme a noi un’intesa attivita’ di verifica per portare a termine una complessa procedura che sta per concludersi con la firma dei relativi decreti ministeriali”.

Grazie all’accordo tra Enac e Airgest sara’, dunque, possibile “programmare la prossima stagione autunnale utilizzando i 2 milioni di euro che sono stati stanziati dalla Regione ed avremo anche la possibilita’ di mettere a disposizione dell’aeroporto i 10 milioni di euro del governo nazionale, che arriveranno quanto prima cosi’ come ha confermato il sottosegretario Cacicrala’. La firma della convenzione – dice ancora il presidente della Provincia di Trapani – ci rende padroni del nostro futuro. Tocca ora a noi dimostrare alla nostra comunita’, al nostro territorio di essere all’altezza del compito che ci e’ stato affidato.

Mi auguro che in questa nuova fase di rinascita socio-economica possa avere il confronto ed il sostegno di tutte le Amministrazioni locali, che presto chiamero’ a raccolta per fare il punto della situazione e per concordare nuove strategie di sviluppo per il nostro aeroporto”, conclude Turano.

Sull’affidamento trentennale ad Airgest dello scalo di Birgi: “Un riconoscimento importante per Trapani, ma ora si investa di più in servizi ed infrastrutture”

L’affidamento trentennale ad Airgest dell’aeroporto di Birgi è il giusto riconoscimento a una gestione che ha già raggiunto risultati positivi, ma rappresenta al tempo stesso una grande sfida per il futuro che dovrà passare da maggiori investimenti in servizi ed infrastrutture.

In un momento di grave crisi come questo la Sicilia, attraverso l’assessorato regionale al Turismo, ha investito molto sul turismo, l’unico settore in crescita nella nostra regione come testimoniato da Bankitalia. Lo stesso si deve fare con l’aeroporto. In tal senso sarà fondamentale l’adozione del piano di sviluppo aeroportuale che prevede interventi infrastrutturali e di riqualificazione

Livio Marrocco
capogruppo all’Ars di Fli