Nelle acque, poco profonde, del litorale di Triscina di Selinunte, nei pressi della strada 119, è stata rinvenuta, da alcuni soci dell’A.S.D. Tiro Dinamico Black Lion di Castelvetrano, una Mina Anticarro probabilmente risalente alla II° Guerra Mondiale.

L’ordigno potrebbe essere una mina anticarro tipo “Teller” che l’esercito tedesco, durante la II° Guerra Mondiale, usava collocare nelle spiagge con bassi fondali, (idonei agli sbarchi di mezzi nemici) per proteggere l’entroterra e dare la possibilità ed il tempo, alle unità di controllo e avvistamento, di comunicare ai quartier generali le attività nemiche .

Dopo il rinvenimento sono state immediatamente avvisate le autorità marittime e militari per la messa in sicurezza della zona e per le successive attività di bonifica.

I sommozzatori dei “Black Lion” non hanno perso l’occasione per fotografare l’ordigno che rappresenta in pezzo della storia recente del nostro territorio.

mina anticarro triscina

Un ringraziamento particolare all’Architetto Mario Corsentino per aver individuato e localizzato il punto esatto in cui giace l’ordigno e aver permesso alle FF.OO. di raggiungerlo agevolmente e al giovane Alex Errante Parrino per la realizzazione del un servizio fotografico.