Il Sindaco Gianni Pompeo, alla presenza degli assessori Nino Rizzuto e Felice Errante, del dirigente Giuseppe Taddeo, del segretario generale Elia Maggio, e del funzionario Danilo La Rocca, ha presentato, nel corso di una conferenza stampa, i progetti che hanno ottenuto finanziamenti per oltre 17 milioni di euro, quasi 35 miliardi delle vecchie lire, nell’ambito del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale- PO FESR- 2007-2013.

“Dall’esame delle graduatorie pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Sicilia il nostro comune registra il record regionale– afferma Pompeo- non solo abbiamo ottenuto il maggior numero di finanziamenti, sette su sette, ma anche il maggior finanziamento complessivo pari ad € 17.307.0000 sui 106 milioni di euro assegnati con una percentuale del 16,19%- come ho già avuto modo di dichiarare ribadisco che questa è una grande vittoria per la nostra città, ed una sconfitta senza appello per certa opposizione capace di criticare per partito preso ed incapace di valutare quelli che sono progetti di interesse pubblico che andrebbero sempre esitati favorevolmente, ma un ringraziamento particolare consentitemi di rivolgerlo a tutti i presenti e ad tutti coloro che hanno lavorato alacremente e con grande entusiasmo alla presentazione dei progetti che hanno ottenuto questi finanziamenti ”.

Ecco la lista dei progetti:

– Realizzazione di un parcheggio interrato e di uno spazio polifunzionale all’aperto sull’area acquisita dell’ex “ARENA ITALIA” con interventi di efficientazione energetica e dispositivi di autoproduzione da fonti rinnovabili per un importo di € 2.200.000

– La nuova sistemazione degli spazi d’ingresso al Parco Archeologico di Selinunte dalla borgata di Marinella attraverso un totale ridisegno dei flussi del traffico veicolare, dei parcheggi e dei percorsi pedonali, con una grande tettoia che definirà la soglia tra il parcheggio ed il parco. Tale copertura con fotovoltaico avrà diverse funzioni. Potrà produrre l’energia elettrica da fonte rinnovabile per alimentare gli impianti d’illuminazione del parco, raccoglierà l’acqua piovana che potrà essere incanalata in una grande vasca d’accumulo per l’irrigazione del parco,potrà ospitare una serie di servizi d’accoglienza e costituirà una zona d’ombra per i turisti in arrivo ed in partenza con i bus per un importo di € 4.500.000. Ed ancora il progetto di estensione dell’area pedonale alla piazza Cavour e alle strade limitrofe

– La costituzione di un Urban center in locali già esistenti. L’ubicazione di un Infopoint nella piazza Cavour per i cittadini ed i turisti. Una pavimentazione ed una illuminazione in continuità le opere realizzate. Inoltre si coglierà l’occasione del recupero urbano per migliorare i sottoservizi, per utilizzare moderne tecnologie per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, per sostituire gli apparecchi dell’illuminazione pubblica con nuovi dotati di dispositivi a basso inquinamento luminoso per un importo di € 2.500.000.

Ingresso Parco Archeologico, lato Triscina, che prevede la costruzione di alcuni corpi di fabbrica in cui ubicare i servizi d’ingresso e di un belvedere che si affaccia verso l’Acropoli di Selinunte e il mare, e la costruzione dei seguenti servizi d’ingresso a completamento opere già realizzate: Negozi souvenir, biglietteria, alloggio custode e piazza belvedere, Parcheggio auto, Parcheggio bus, Percorso pedonale di collegamento tra il parcheggio bus e l’ingresso al parco, Impianto di attrezzature didattiche multimediali, interattive e polisensoriali per la fruizione turistica, Impianto e dispositivi per l’efficentazione energetica e l’autoproduzione energetica da fonti rinnovabili per un importo di € 3.000.000.

– Il completamento del nodo dei sistemi informativi territoriali regionali ( SITR) per un importo € 77.000

– Il completamento dell’intervento di restauro dei locali ex ECA con interventi di efficentazione energetica ed impianto di dispositivi di autoproduzione da fonti rinnovabili, per utilizzo quale centro per la prevenzione del rischio di marginalità sociale e per il miglioramento della qualità della vita in coerenza con la legge n. 328/2000 per € 1 milione e 300mila.

– Il Restauro e Riuso dell’ex Convento di San Francesco di Paola, con il completamento e la rifunzionalizzazione con Biblioteca, mediateca, Centro Sociale polivalente e funzionale e Segretariato Sociale di primo e secondo livello per € 3 milioni e 700mila