Après la guerre di Annarita Zambrano è un film  guidato in produzione dalla Francia e co-prodotto dall’Italia, il suo primo lungometraggio, presentato come un “affresco umano e politico di una famiglia lacerata dalla violenza dei legami di sangue e l’odio pubblico”. Le riprese iniziate a settembre proprio in Francia continuano a Bologna, dove stanno girando con il titolo “Dopo la Guerra” ed in cui l’attore castelvetranese Fabrizio Ferracane recita il ruolo di uno dei protagonisti.

fabrizio-ferracaneIl film, ambientato tra Francia e Italia è un affresco corale che tocca una delle pagine più buie della recente storia italiana. Una famiglia inciampata nella storia, costretta ad affrontare la responsabilità dei vincoli di sangue e la violenza di un paese che non può – e non vuole – dimenticare o perdonare.

In seguito all’omicidio di un professore universitario in un agguato terrorista, Marco (Giuseppe Battiston) – ex-militante di estrema sinistra  è accusato dallo Stato italiano di essere uno dei ‘cervelli’ dell’attentato. Ha inizio, così, la lunga fuga di Marco, che si trasforma ben presto in una guerra mediatica fatta di lettere e interviste.

L’arroganza di Marco, che lo porta a difendersi ad ogni costo, trascinerà nel fango tutta la sua famiglia rimasta in Italia – sua sorella Anna (Barbora Boboulova), professoressa di italiano in un liceo “bene” bolognese, il cognato Riccardo (Fabrizio Ferracane), giudice penale in ascesa, e tutte le persone a lui più vicine. Tutti, innocenti, si ritroveranno a pagare per le colpe passate di Marco senza capirne il perché.-

Un tema attuale e scottante che travolgerà una famiglia e strapperà a questa ideali radicati nel loro passato, dilaniati da un’esistenza che preme sulle loro anime, dovranno a quel punto pagare il conto che la vita gli presenterà, un conto amaro che li metterà davanti ad una realtà davvero disarmante.

Come Battiston, Fabrizio Ferracane è stato nominato al David di Donatello come miglior attore nel 2015.

Ancora una volta Fabrizio reciterà un personaggio importante e significativo simbolo di forza e carattere e ancora una volta siamo sicuri del suo enorme successo.

E’ per noi un piacere inoltre ricordare che uno dei precedenti  film di Fabrizio “Ho amici in Paradiso” girato al don Guanella con i portatori di handicap, è stato presentato ufficialmente giorno 18 al festival del cinema di Roma all’ interno di una sezione del Festival  “Alice nella città”.

La grinta di Fabrizio Ferracane, la sua bravura così come la sua carriera in continua ascesa ci rende orgogliosi e sempre disponibili a mettere i lettori a conoscenza dei suoi lavori e del suo percorso in alto che gli auguriamo sia inarrestabile.

fabrizio-ferracane-2