Quest’anno la festa del cous cous parte da Triscina di Selinunte, con l’evento SPONDE 2012 , che si concretizzerà sabato 11 agosto dalle 20,30 negli spazi, messi a disposizione degli organizzatori, del Campus Archeologico Museale ( CAM ) nel Baglio Calcara.

La serata è patrocinata dal Distretto Socio Culturale di Selinunte ed è l’edizione n° 0 di un progetto più ampio che, dal prossimo anno, coinvolgerà i territori delle due SPONDE della Valle del fiume Belice, in una’azione di promozione del patrimonio Socio Culturale di cui la tradizione gastronomica e i prodotti enologici fanno parte integrante.

SPONDE però sono anche quelle che si affacciano nel Mare Mediterraneo che ha visto il nascere svilupparsi e contaminarsi di grandi civiltà – dai Grecia ai Fenici , dai Punici agli Arabi. Fortemente voluto dal Direttore del Distretto Socio Culturale di Selinunte il Prof. Alberto Firenze, l’evento SPONDE 2012 , che ha come sottotitolo “ in cammino sulla strada del cous cous”, è stato pensato e costruito dalle due Associazioni culturali ‘A DISA e Libera-Mente nell’ambito del loro più vasto progetto di promozione e valorizzazione del territorio selinuntino.

Lo spirito con cui nasce è lo stesso di quello che ha visto concretizzarsi l’altro evento proposto dalle due Associazioni questa estate, il cineforum itinerante BELICINEMA che ha raccolto un gran numero di affezionati “visionari”.

Anche stavolta infatti è “sinergia” la parola chiave con cui occorre leggere la serata che SPONDE propone . La valorizzazione del territorio deve partire dalla capacità, che le forze imprenditoriali sane hanno, di proporsi tutte insieme in progetti di promozione del patrimonio culturale, antropologico ed enogastronomico .

L’invito stavolta è stato accettato da due ristoranti di Castelvetrano e dai rispettivi chef : il sempre più apprezzato ristorante “La Collinetta” e la nuova gestione, anch’essa apprezzata, del ristorante “ Il Pierrot” ; dall’altra parte le due Associazioni hanno voluto coinvolgere la comunità magrebina presente sul territorio e il Gruppo Insieme . Ognuno di loro proporrà ai partecipanti una propria diversa versione del cous cous – trapanese, tunisino, tabulè, ecc… , tutte comunque elaborate con la semola fornita per l’occasione dalla grande tradizione dei “Molini del Ponte” di Castelvetrano .

In campo enologico invece sono quattro le cantine coinvolte : la cantina Orestiadi di Gibellina, la cantina Funaro di Santa Ninfa, la cantina Ferreri anch’essa di Santa ninfa e la cantina Villa Scaminaci di Salaparuta. Tutte e quattro vi proporranno una selezione dei propri i vini, eccellenti, e tutti legati al nostro territorio, che potrete anche acquistare nel corso della serata.

Tutte Imprese, quelle che si sono volute mettere in gioco, che operano con uno spirito giovane e che nella maggior parte dei casi sono gestite da una giovane classe imprenditoriale, che ha scelto di investire sui prodotti di cui questo territorio e ricco, e di valorizzarne le immense potenzialità, convinti che ciò sicuramente nei prossimi anni.
li ripagherà ampiamente.

La colonna sonora della serata è affidata alle note jazz del trio acustico che accompagnerà Monia Grassa nella sua interpretazione dei grandi classici, e che farà da sottofondo alle narrazioni “stellari” affidate a Gaspare Di Stefano e Irene Bonanno e alla breve ma vibrante esibizione di tango argentino messa in scena a cura dei Tango Projet.
Poi siccome la notte di San Lorenzo, o delle cosiddette stelle cadenti, è vicina, saranno gli Astrofili di Mazara del Vallo a spiegarvi, con l’ausilio dei loro telescopi, il fenomeno e altro ancora del cielo stellato anche con l’ausilio di filmati scientifici .

Per finire, ma vi consigliamo di iniziare da questo, potrete seguire il percorso artistico, vibrante di colori e contrasti, di Rosanna Scaturro e delle sue Visioni POP , per la prima volta in esposizione. Oppure avvicinarvi all’angolo dei LIBRI dA MARE che vi proporrà lo scambio o il prestito di un vostro libro con uno di quelli che troverete sul banchetto , un modo come un altro di “far girare la cultura”.

E’ possibile seguire tutto il programma della serata su facebook alle pagine di A DISA CASTELVETRANO e di LIBERA-MENTE