Il Sindaco Avv. Felice Errante, informa la cittadinanza che è stato approvato il progetto di riqualificazione dell’area demaniale facente parte del Parco Archeologico di Selinunte, che è ubicata ad ovest della via Marco Polo ed a nord della spiaggia libera di Marinella.

L’Amministrazione al fine di consentire l’accesso alla spiaggetta che si trova in prossimità del Parco Archeologico, ha attivato una fitta rete di incontri con il Direttore del Parco, Caterina Greco, per bonificare l’area in questione e poter consentire l’accesso al mare.

A seguito di sopralluoghi da parte degli uffici tecnici, è stato accertato che nell’area in questione si trovano un edificio con strutture in metallo, un edificio in legno, residui di recinzioni in rete metallica plastificata e staccionata di paletti in castagno, rifiuti di tipo domestico e scarti di potatura di alberi.

L’amministrazione si farà carico di bonificare l’area in questione, impegnando una somma di circa 25mila euro, predisponendo anche dei percorsi pedonali che consentiranno l’accesso al mare, che avverrà attraverso un cancello che rimarrà aperto tutti i giorni, che è posto nei pressi del noto Lido Zabbara.

Siamo contenti di essere riusciti ad ottenere la collaborazione della Soprintendenza per restituire alla pubblica fruizione una delle spiagge più suggestive del nostro territorio che da oltre vent’anni era chiusa – afferma il Sindaco- tra pochi giorni, una volta terminati i lavori di bonifica, Marinella avrà un altro accesso al mare che consentirà a turisti e residenti di godere di un lungo tratto di spiaggia in uno dei luoghi più carichi di storia e di magia come l’acropoli di Selinunte.