Ieri mattina, durante le prime del mattino la Capitaneria di Porto, coadiuvata da Carabinieri e Vigili Urbani del Comune di Castelvetrano, a poche miglia dalla costa ha fatto brillare ancora un altro ordigno risalente alla seconda guerra mondiale.

La bomba ritrovata nella giornata di mercoledì a pochi metri di profondità dinanzi la strada 47 di Triscina è stata prontamente segnalata dai bagnanti che si sono accorti di un corpo estraneo depositato sui fondali antistanti la battigia. Il nucleo sommozzatori S.D.A.I. accompagnati dal gommone della Capitaneria di Porto ha allontanato l’ordigno sino a circa un miglio dalla costa e lì è stato fatto brillare.

Nella foto, il nucleo sommozzatori affiancato dalla vedetta della capitaneria di porto nel momento della detonazione dell’ordigno