campionato mondiale del pizzaiuoloLe pizzerie storiche di Napoli celebrano, dal 3 all’8 settembre il piatto italiano più famoso al mondo trasformando il lungomare partenopeo nella pizzeria all’aperto più grande del mondo.

E’ “Napoli Pizza Village”, manifestazione promossa dall’Associazione Pizzaiuoli Napoletani, giunta alla terza edizione con numeri da record: 25mila metri quadrati, quattromila posti, 40 forni a legna e un obiettivo: superare le 75mila pizze sfornate nella scorsa edizione.

Il programma della kermesse prevede anche il campionato mondiale del pizzaiuolo – Trofeo Caputo, giunto alla 12.ma edizione, che si disputerà, per la prima volta, alla Rotonda Diaz, nello “stadio della pizza”.

Tra i 500 maestri pizzaioli in gara, provenienti da oltre 50 paesi, c’è anche Ignazio Biddeci che con tanta passione e amore per la nostra meravigliosa Sicilia presenta una pizza con lievitazione naturale, farina di Tumminia dei MOLINI DEL PONTE (Castelvetrano), pistacchio verde di Bronte, basilico, Mozzarella del CASEIFICIO BIDDECI, allo Zafferano bio SANGIOVANNELLO, l’Olio extravergine di Nocellara del Belice di TERRE IN FIORE (Castelvetrano).

fonte. INPOLTRONISSIMA

pizza tumminia