Pubblichiamo la lettere aperta del comitato spontaneo dei residenti della strada 105 di Triscina di Selinunte.

I residenti della strada 105 di Triscina ringraziano “di cuore” coloro che si sono goduti la serata di ferragosto, realizzando dei falò nella spiaggia antistante, intrattenendosi tutta la notte, in barba alla legge ed alle ordinanze: a questi cultori della legge, che continuano la tradizione a tutti i costi, diciamo grazie.

falo ferragosto triscinaÈ stata una soddisfazione, per noi residenti, alzarsi e godere dei loro “residui”: la strada, invece di essere inebriata dagli odori nauseabondi di citronella e gelsomino, era “meravigliosamente” profumata dalle decine di urine ed escrementi degli esercenti dei falò, che hanno usato i margini della strada come vespasiani di emergenza … meraviglioso … e che dire della spiaggia?

Che noia trovare la spiaggia pulita! Stupendo invece godersi gli altri “residui” dei sostenitori della tradizione a tutti i costi: carta, bicchieri, bottiglie di plastica, tappi, cicche di sigarette, bottiglie e relativi cocci di vetro, assorbenti, preservativi, carta stagnola … tutto materiale biodegradabile a disposizione dei bimbi per giocare!

Grazie, grazie, tante … ma soprattutto ringraziamo coloro che si sono dedicati anima e corpo alla realizzazione di questa tradizione, trasportando un carrello colmo di pedane per la realizzazione del fuoco: con che piacere abbiamo passato la mattina del 15 a rastrellare la spiaggia, raccogliendo chiodi e ganci di metallo arrugginiti, con cui fare giocare i bambini della strada!

Grazie, grazie tante … e grazie anche a quei genitori di questi giovani virgulti organizzatori e fruitori di falò, che ai nostri insistenti ringraziamenti, hanno risposto con frasi che contraddistinguono il loro grado di civiltà: “io non c’ero, che ci posso fare, non ero con loro”.

Siamo talmente soddisfatti di questa tradizione, così per come viene gestita dalla Castelvetrano per bene, quella che tiene alla tradizione e che non si cura della legge e delle ordinanze pur di realizzarla, che l’anno prossimo, faremo trovare loro un adeguato comitato di accoglienza.

Queste opere ritengo meritino di essere pubblicizzate e riproposte in larga scala, in modo da poterne godere tutti: per l’occasione, si invitano preventivamente la pubblica amministrazione comunale, l’Arma, la Capitaneria di Porto, la polizia municipale, alla strada 105, per il 14 agosto 2017, a festeggiare tutti insieme questo evento, sicuri del fatto che nessuna legge viene infranta, nessun decoro viene deturpato, e l’igiene pubblica ed il rispetto del prossimo sono garantiti, nel nome della tradizione e per favorire il commercio ed il turismo locale.