È esplosa la piattaforma petrolifera dove si è poi sviluppato un incendio, a circa 150 chilometri a sud della costa della Louisiana, nel Golfo del Messico. I tredici lavoratori si sono rifugiati in acqua. Uno dei tredici sarebbe ferito, non si sa quanto gravemente.

Elicotteri e navi della guardia costiera si stanno recando sul luogo dell’incidente. La piattaforma, proprietà della Mariner Energy, è ancora in fiamme. I tredici lavoratori della piattaforma si sono rifugiati in acqua dopo avere indossato i giubbotti di emergenza.

Sul luogo dell’incidente si stanno recando sette elicotteri, due aerei e quattro navi. L’esplosione si è verificata alla 09.00 locali. Il punto più vicino alla piattaforma è Vermilion Bay, in Louisiana. Al momento, si ignora se la esplosione abbia causato fughe di petrolio o gas nell’oceano.