Il Circolo di Castelvetrano del Partito Democratico, nell’esprime piena solidarietà agli operatori ecologici, dipendenti della “Belice Ambiente S.p.a.”, costretti ad astenersi dal lavoro per reclamare la dovuta retribuzione, ritiene ormai inaccettabile il regime di emergenza, adottato dalla società d’ambito nella raccolta dei rifiuti, che ha costretto le borgate di Marinella e Triscina, durante il periodo estivo, e la nostra Città, ad oggi, a vivere momenti di degrado ambientale, prive di interventi costanti di pulizia e servizi di igiene, nonostante l’intervento della Amministrazione comunale volta a tamponare l’assenza dell’Ente preposto alla raccolta dei rifiuti.

In considerazione delle difficoltà riscontrate, si auspica che l’Amministrazione comunale intervenga presso l’organo competente per garantire la ripresa del ciclo della raccolta, anche differenziata, dei rifiuti, ed il miglioramento, senza costi aggiuntivi, del servizio, che i cittadini di Castelvetrano hanno pagato e continuano a pagare attraverso bollettini spesso risultati troppo esosi.

Il Partito Democratico vigilerà sull’evolversi della situazione segnalata a difesa della salute dei cittadini e a tutela dell’economia locale.

Il Segretario di Circolo
Monica Di Bella