liceo scientifico castelvetranoAll’inizio dell’anno scolastico il Liceo Scientifico «Michele Cipolla» si è trovato in una situazione kafkiana: ad assumere servizio da dirigente scolastico si sono presentati due presidi: uno era il dirigente scolastico Francesco Fiordaliso, perdente posto del Liceo Classico “Giovanni Pantaleo” e del Liceo delle Scienze Umane “Giovanni Gentile” ed assegnato dall’Ufficio Scolastico regionale per la Sicilia al Liceo «Cipolla»; l’altra era la preside Maria Rosa Ampolilla che aveva diretto il «Cipolla» fino al 31 agosto ma che era stata messa in pensione d’ufficio; la preside, però, aveva chiesto la proroga di un anno che le era stata rifiutata dal direttore generale dell’Ufficio Scolastico Maria Luisa Altomonte, ma la stessa aveva fatto ricorso al giudice del lavoro di Marsala che le aveva dato ragione imponendo il mantenimento in servizio con sentenza in cui si «ordina al Ministero dell’Istruzione, il mantenimento in servizio per l’anno scolastico 2013/2014»; provvedimento però a cui non è stato dato seguito, visto che l’Ufficio Scolastico ha nominato Fiordaliso come dirigente del «Cipolla».

Le cose all’italiana: neanche a livello di direzione generale e per i dirigenti si riesce ad impedire possibili contenziosi – di cui si ha contezza per tempo (in presenza di numerose sedi in provincia che saranno assegnate in reggenza o in incarichi) – che fanno male, se non altro dal punto di vista psicologico, agli operatori, come Ampolilla e Fiordaliso, che hanno dedicato un’intera vita lavorativa al funzionamento delle istituzioni scolastiche.

Antonino Bencivinni
per La Sicilia