Negli scorsi giorni la discarica di Borranea ha chiuso i battenti a causa dell’esiguo spazio rimasto nell’impianto che sorge nella periferia di Trapani.

In attesa del trasferimento rifiuti presso un’altra discarica, quella di Siculiana, l’immondizia rimane in strada non solo nel capoluogo ma anche in gran parte dei Comuni del trapanese. E a Castelvetrano torna l’incubo per i cittadini che vedono crescere le montagne di rifiuti vicino i cassonetti.

Il trasporto presso la discarica nell’agrigentino non sarebbe ancora partito a causa di un imprevisto passaggio burocratico, la ditta che gestisce l’impianto di Siculiana ha infatti chiesto una sorta di garanzia economica a tutti i 21 Comuni interessati e questo passaggio ha rallentato l’iter.

E’ prevista nel pomeriggio l’adozione di una delibera della Commissione Straordinaria del Comune di Castelvetrano necessaria per l’approvazione del contratto di servizio. In questo momento non è quindi possibile sapere quando ripartirà il servizio di raccolta dei rifiuti in città.