Il sindaco di Palermo, Diego Cammarata (PDL), ha annunciato le sue dimissioni nel corso di una conferenza stampa.

Cammarata era stato rieletto sindaco nel 2007; il suo mandato sarebbe scaduto la primavera prossima. Da tempo circolavano indiscrezioni circa la decisione di dimettersi in anticipo rispetto alla scadenza naturale del mandato.

Non me ne vado perchè mi sono stancato di fare il sindaco, questa è una sciocchezza. Ma è un atto di amore e responsabilità per questa citta.

Le mie dimissioni erano previste per il 2 gennaio, ma ho preferito attendere la documetazione relativa al Patto di stabilità interna del Comune. In questi 10 anni non ho mai pensato di dimettermi. Ringrazio Angelino Alfano e soprattutto il presidente Silvio Berlusconi che mi sono sempre stati vicini.

Con la nomina del commissario, Lombardo dovrà assumersi la responsabilità di Palermo: io passo la mano lasciando i conti in ordine.

Io non intendo dare alibi a nessuno neanche al consiglio comunale il cui comportamento è stato “ignobile e vergognoso”.

Abbiamo rispettato il Patto di stabilità per 10 anni e ne vado fiero. Vado a testa alta guardando in faccio avversari e non. Torno a fare l’avvocato e a pensare alla mia famiglia

Diego Cammarata