Sono state oltre 80 le repliche del terremoto della scorsa notte, sei o sette sono state piuttosto intese, con una magnitudo superiore a 4, per la maggior parte le scosse sono state di magnitudo compresa fra 3 e 4.

L’elemento interessante, ha proseguito Amato, emerge dalla distribuzione delle repliche: “sono distribuite su un’area molto più estesa di quanto ci si aspetto in un terremoto di questo tipo, al punto che non si può escludere che si tratti di una singola faglia”.

La scossa pià forte è stata di magnitudo 5.9 alle 2:03 della scorsa notte (fonte. Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia). L’epicentro nella pianura padana emiliana, una decina di chilometri di profondità dal suolo, 36 chilometri a nord da Bologna, dove la gente è scesa in strada per la paura ma non si registrano particolari problemi.

I danni principali nelle province di Modena e Ferrara, dove si registrano numerosi crolli a chiese ed edifici storici.

testimonianze castelvetranesi in Nord-Italia

Qui a Reggio Emilia si è sentito fortissimo! Ho temuto che l’armadio mi cadesse sopra!!!

Antonella Fabriele, Reggio Emilia

Mi sono svegliato con un forte boato, tremava tutto sono stati 30 secondi di paura!!

Giuseppe Venezia, Vicenza

Alle 3.45 circa mentre dormivo ho sentito tremare il letto, ho aperto gli occhi e ho visto che le ante dell armadio si aprivano e si chiudevano da sole! Secondi interminabili.. Una paura indescrivibile!

Le altre due sono state più lievi .. L’ultima alle 6 del mattino! Tremendo.. Ancora tremo!!

Teresa Saluto, Milano

Erano le 4 della notte e chiaramente dormivo, quando all’improvviso ho sentito sbattere i vetri della finestra nella mia stanza e il pavimento tremare. Non ho realizzato subito, dato che non ho lampadari, o armadi ad ante, ma a scorrimento, pensavo fosse il vento, solo dopo, quando ho avvertito la violenza del rumore, ho capito fosse il terremoto

Ho svegliato il mio coinquilino che dormiva e siamo scesi per strada, rispetto alle precedenti scosse del 25 e 27 gennaio, con epicentro prima a Reggio Emilia, poi appena fuori Parma, la scossa si è avvertita meno a Parma, ma l’intensità è stata maggiore.

Giacomo Moceri, Parma

Ciao Flavio fortunatamente sto bene ma è stata veramente una notte terribile…mi ero da poco messo a letto e alle 4:04 ho sentito una leggera vibrazione dei vetri che ho subito associato al passaggio del camion del pattume, ma qualche secondo dopo ho capito che stava per arrivare una terribile scossa devastante…il mio letto ballava e tutto cadeva giù…al buio il rumore mi schiiacciava insieme alla paura…con la luce del telefono sono riuscito a raggiungere la porta d”uscita e sono sceso scalzo in mezzo alla strada, dove ho subito capito che non si trattava di una semplice scossa…calcinacci ambulanze e il castello di Ferrara che perdeva pezzi, mi hanno fatto capire che è stata una vera tragedia con feriti e morti… alla fine sono stato fortunato e dopo aver passato la nottata per strada con altra gente adesso ringrazio il cielo per essere a casa, impaurito ma sano e salvo.

Fulvio Scaminaci, Ferrara

invia la tua testimonianza a info@castelvetranoselinunte.it

mappa pericolosita terremoto