AcquasantieraIl sindaco della città di Castelvetrano, Dr. Gianni Pompeo, al termine di una breve ma intensa cerimonia, ha riconsegnato al parroco della chiesa di Maria SS dell’Annunziata, Don Giuseppe Titone, una pregevole acquasantiera in marmo che da oltre un secolo veniva custodita presso il museo civico comunale.

La cerimonia si è svolta alla presenza del vescovo della diocesi di Mazara del Vallo, Mons. Domenico Mogavero, del direttore dell’Ufficio diocesano per i Beni Culturali, Don Leo De Simone, che ha tenuto una interessante lectio sul culto nuovo e l’acqua viva, ed altre autorità civili e militari.

Sia il vescovo che parroco hanno voluto ringraziare il sindaco per la grande sensibilità mostrata nell’accogliere la legittima richiesta della comunità parrocchiale di riavere la storica acquasantiera, che risale alla seconda metà del Quattrocento, e che era custodita all’interno del convento dell’Annunziata fino alla seconda metà del 1800, prima che questo venisse distrutto. Da allora l’acquasantiera e la preziosa statua che raffigura la Madonna con il Bambino, che è attribuita al Laurana, sono stati custoditi dal comune che li aveva esposti al Museo Civico. Poi due anni fa il primo cittadino ha deciso di far tornare la statua alla sua sede originaria, ed infine ieri si è completata l’opera con l’acquasantiera. “ Siamo convinti che un bene così importante dovesse essere restituito alla fruizione di tutta la comunità parrocchiale – ha affermato il sindaco- abbiamo custodito per molto tempo i due preziosi reperti, ma siamo contenti che oggi tornino alla sede originaria sicuri che saranno conservati e che potranno essere apprezzati e visionati dai tanti fedeli di questa numerosa comunità.”