Riportiamo a beneficio di quanti non ne fossero a conoscenza, uno stralcio dell’ordinanza della Regione Siciliana del 22 Luglio 2016

deposito rifiuti castelvetranoVisto il parere favorevole di ASP ed ARPA espresso durante la riunione tecnica svoltasi in data odierna ed al cui verbale si fa espresso rinvio;
che con il provvedimento di D.D.G. n.995 del 14/10/2010 la Regione ha provveduto ad autorizzare alla Belice Ambiente s.p.a. la realizzazione e la gestione del “Polo Tecnologico Integrato” sito in Castelvetrano nella c/da Airone;

Che la Belice Ambiente s.p.a. con nota n.2766 del 22/7/2016 ha presentato il progetto dove sono descritte fasi e zone ed in particolare: copertuta, tettoie, zone di insuflaggioe bioreattore, l’area delle tettoie, 2000 mq e altezza 6 metri, impianto dotato di ricettori superficiale delle acque di percolazione, il trattamento del percolato viene stoccato all’interno delle vasche, dotato di viabilità;
ordina

La Belice Ambiente s.p.a. , nella qualità di gestore IPCC dell’impianto, in deroga al decreto AIA n.995 del 10/10/2010 e DDS n.2106 del 23/9/2015 dovrà operare di deposito preliminare temporaneo di emergenza di rifiuti urbani indifferenziati (codice CER 200301) dei capannoni coperti dell’impianto di compostaggio…..secondo i termini e le modalità di cui al progetto presentato da Belice Ambiente s.p.a., facente parte integrante del presente provvedimento. Il deposito riguarderà una quantità massima di 2000 tonnellate per la durata di mesi sei decorrenti dalla data di emissione dell’ordinanza e comunque non oltre il periodo di vigenza delle ordinanze contingibili ed urgenti…….

I rifiuti depositati sono destinati e trasferiti per la frazione secca presso le discariche dei comuni di Motta Sant’Anastasiae/o di Siculiana, mentre l’umido può essere conferito a Bellolampo per la biostabilizzazione o altri impianti disponibili.

Il piano di conferimento straordinario è il seguente (tra parentesi il peso conferibile in tonnellate):
Comuni appartenenti alla SRR TRAPANI Provincia Nord
Erice (169), Valderice(55),Paceco(52), Custonaci (18), San Vito Lo Capo (182), Alcamo (163), Marsala (460),Castellammare (57), Calatafimi Segesta (22), Favihnana (23), Trapani (50).

Comuni appartenenti alla SRR TRAPANI Provincia Sud
Campobello di Mazara (110), Castelvetrano (220), Gibellina (10), Mazara del Vallo (550), Partanna (20), Petrosino (10), Poggioreale (30), Salaparuta (10), Salemi (100), Santa Ninfa (10), Vita (10).

Federconsumatori Provincia Trapani propone:

– Massima responsabilizzazione dei Sindaci dei comuni conferenti e con essi la Belice Ambiente s.p.a. perché vengano rispettate scrupolosamente le direttive dell’ordinanza in merito all’utilizzo corretto della struttura e fare in modo che la stessa ordinanza esaurisca la sua efficacia anche prima della scadenza dei sei mesi;

privilegiare immediatamente la raccolta differenziata con il potenziamento delle isole ecologiche e l’attivazione delle stesse in quei comuni dove ancora non sono presenti, in tale ottica si chiede la condivisione di un progetto comune con altre associazioni e organizzazioni per la creazione di un osservatorio ed il coinvolgimento dei cittadini, al fine di una migliore salvaguardia dei livelli di salubrità dell’ambiente .

– inserimento nel regolamento delle neonate SRR di un sistema premiante per quei comuni più virtuosi con conseguente ricaduta benefica sulla salute pubblica e sulle tariffe a carico dei cittadini .

FEDERCONSUMATORI TRAPANI
comunicato stampa