Il Prefetto di Trapani, su delega del Ministro dell’Interno, ha disposto l’accesso
presso il Comune di Castelvetrano, ai sensi dell’art. 143 del Decreto legislativo n.267 del 18
agosto 2000, come sostituito dall’art. 2, comma 30 della legge n. 94 del 15 luglio 2009, per
verificare l’eventuale sussistenza di collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata
di tipo mafioso di quella Amministrazione Comunale
, ovvero forme di condizionamento tali da
determinare un’ alterazione del procedimento di formazione della volontà degli Organi elettivi ed
amministrativi e da compromettere il buon andamento o l’imparzialità della stessa, nonché il
regolare funzionamento dei servizi ad essa affidati, ovvero che risultino tali da arrecare grave e
perdurante pregiudizio per lo stato della sicurezza pubblica.

A tal fine, con Decreto del 17 marzo 2017, ha nominato una Commissione di
indagine, costituita da tre Dirigenti della Pubblica Amministrazione, affiancati, con compiti di
consulenza specialistica e supporto tecnico
, da Ufficiali e Funzionari delle Forze di Polizia e
della Direzione Investigativa Antimafia.
La Commissione si è insediata presso l’Ente in data odierna.

Comunicato Stampa – Comandante Nucleo Investigativo Comando Provinciale Carabinieri Trapani

foto d’archivio