Come avevamo previsto su questo blog, forti temporali stanno colpendo la Sicilia, al momento soprattutto nei suoi settori centro/occidentali.

Questi gli accumuli pluviometrici più significativi della serata: Mazara del Vallo 46mm, Santa Ninfa 39mm, Borgo Fazio 34mm, Marsala, Castelvetrano e Menfi 31mm, Erice e Partanna 30mm, Contessa Entellina e Castellammare del Golfo 28mm, Trapani 27mm, Ribera 22mm, Calatafimi 20mm, Partinico 19mm.

A Castelvetrano, ma soprattutto le frazioni di Marinella e Triscina, ci sono stati momenti di vero panico. Una ripetizione continua di lampi e tuoni che ha reso le strade totalmente impraticabili e continui problemi con le linee elettriche

Brutto risveglio per gli abitanti di Santa Margherita Belice, un paese devastato da una tromba d’aria. Le autorità stanno valutando se chiedere lo “Stato di Calamità”.

Si tratta di forti temporali che durano poco ma che si caratterizzano per una violenza estrema. Il sistema si continua a muovere verso est e nelle prossime ore colpirà la Sicilia centro/orientale, per poi risalire la Calabria e abbattersi domattina sulla Puglia meridionale.