“Io ve lo dico: se ci volete far stare qui fino al 12-13 di agosto, sono problemi vostri. A quel punto ve la dovrete trovare voi una maggioranza: in bocca al lupo!“.

Queste le parole che avrebbe pronunciato ieri, in una seduta a Montecitorio, il capogruppo Pdl Fabrizio Cicchitto rivolgendosi al Ministro dei Rapporti con il Parlamento Piero Giarda.

La reazione sarebbe stata in merito alla discussione con il vice di Cicchitto, onorevole Baldelli, in relazione al calendario dei lavori estivi. Giarda sarebbe rimasto “a bocca aperta” per la dichiarazione del capogruppo sull’intoccabilità delle ferie dei deputati, che viene in un momento in cui è richiesto agli italiani di fare enormi sacrifici.

L’opinione pubblica sul web

In principio: incredulità: “Ma come, Cicchitto vuole fare le ferie ad agosto altrimenti il governo salta. Ma in che Paese siamo?”.

Poi la rabbia: “Migliaia di persone che vivono in mezzo alle macerie, il lavoro che manca, la crisi economica che ormai non fa dormire più nessuno. Poi la sanità, la scuola, le pensioni. E questi pensano alle loro ferie”