L’Assessore allo Sviluppo Economico della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante , rende noto che la Regione Siciliana sta per accreditare e riconoscere formalmente il centro commerciale naurale denominato Centro Storico castelvetranese.

La Legge 10/2005, per la promozione, dei Centri Commerciali Naturali non mira a costituire un nuovo Centro Commerciale ma, è un invito alle imprese naturalmente presenti in una zona della città, a costituirsi in Consorzio al fine di valorizzare la ricchezza esistente di esperienze commerciali, artigianali e di servizi. Nella Città di Castelvetrano i professionisti della Nastasi Consulting e dello Studio Pipitone, insieme ad alcuni commercianti, hanno completato l’iter burocratico, si attende a giorni l’accreditamento ed il formale riconoscimento da parte della Regione.

È già stato avviato l’iter per la costituzione del consorzio e nei prossimi giorni tutti coloro che avevano manifestato l’interesse, saranno contatati per costituire il sodalizio. Lo stesso progetto è stato presentato al Comune di Castelvetrano e alle associazioni di categoria (Confcommercio, Confesercenti, Cna, Confindustria e Camera di Commercio di Trapani) che hanno apprezzato e aderito all’iniziativa. L’obiettivo è quello di creare tre Centri Commerciali Naturali, distinti per funzionalità e prestigio. Il primo dovrebbe nascere nel Centro Storico Castelvetranese nell’aria compresa tra via Garibaldi e via Roma;
il secondo, in contrada Strasatto includendo la zona Artigianale e quella Commerciale;
il terzo infine, vede coinvolte le borgate marinare di Triscina e Marinella di Selinunte, separate ma nello stesso tempo unite dall’ormai rinomato Parco Archeologico di Selinunte. L’assessore allo sviluppo economico, Avv. Felice Errante precisa quanto segue: “ Plaudiamo all’iniziativa dei commercianti castelvetranesi che hanno proposto questo interessante progetto e da subito ci siamo attivati per snellire le procedure burocratiche per favorire la presentazione del progetto- afferma Errante- ora sarà cura dell’amministrazione indire una pubblica riunione,da svolgere presso il teatro Selinus, con tutti gli attori sociali, si da garantire il massimo coinvolgimento”.