carabinieri castelvetrano

L’attività di controllo del territorio posta in essere dai Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano, guidati dal Cap. Fabio Ibba e coadiuvati dal Ten. Domenico Guerra, si è notevolmente rafforzata nel periodo estivo, atteso il maggiore flusso e concentrazione di turisti e residenti in tutto il territorio “Be//c/’n0”intenti a trascorrere le tante desiderate ferie. L’attività costante di presenza nel territorio, ha consentito infatti, nel solo mese di agosto, di trarre in arresto, in flagranza di reato, in tutto ii territorio di competenza, 6 persone.

C.D., di 55 anni, è stato arrestato in flagranza di reato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione CC di Marinella comandati rispettivamente dal Lgt Gaspare Maurizo e dal M.A.s.U.P.S. Giovanni Pellegrino perché responsabile del furto di circa cento litri di gasolio, asportati da un treno in sosta nella stazione ferroviaria di Castelvetrano.

T.R, 46enne censurato di Partanna, è stato, invece, arrestato in flagranza di reato dai militari della Stazione CC. di Partanna del Lgt Fabio Proietti, per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia.

In manette è finito anche P.D., pregiudicato castelvetranese di anni 42. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobìle per evasione dagli arresti domiciliari. A seguito della convalida de|l’arresto, avvenuta presso il Tribunale di Marsala, l’arrestato è stato sottoposto nuovamente alla detenzione domiciliare in attesa del processo che si terrà a settembre.

A finire in manette anche la donna 39enne S.K. trovata in possesso di 5 grammi di Eroina dai Carabinieri della Stazione di Santa Ninfa diretti dal Lgt Rosario Giunta.

Non ultimo, i Carabinieri sono stati altresì impegnati, il giorno di Ferragosto al|’arresto di CUDIA Giuseppe, autore del figlicidio che tanto scalpore ha fatto in Salaparuta, nonché lo scorso giovedì 22 i Carabinieri della Stazione di Gibellina del Lgt Giovanni Evati hanno tratto in arresto per violenza sessuale il 49enne Lena Stefano che aveva palpeggiato nelle zone intime una donna del nord Italia che si trovava alla Stazione Ferroviaria nell’attesa di prendere il Treno che la portasse a mare.

Continua, inoltre, ad essere svolta l’attività di monitoraggio della circolazione stradale e di vigilanza sulla “movida”, soprattutto nel weekend, per prevenire gli incidenti dovuti all’uso di sostanze stupefacenti o all’utilizzo smodato di bevande alcoliche. I controlli con l’alcoltest saranno intensificati su tutto il territorio di competenza della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano, che comprende, oltre al comune di Castelvetrano ed alle sue frazioni, anche i comuni di Partanna, Santa Ninfa, Gibellina, Salaparuta e Poggioreale.

Comunicato Stampa del 26 agosto 2013 CC. CASTELVETRANO