L’attività di controllo del territorio posta in essere dalla Compagnia dei Carabinieri di Castelvetrano ha concesso di assicurare alla giustizia un altro spacciatore di sostanze stupefacenti.

I militari della Stazione di Santa Ninfa, sotto il comando del Luogotenente Rosario Giunta, durante un posto di controllo effettuato nelle immediate vicinanze dell’uscita autostradale hanno intimato l’alt ad una FIAT Stilo proveniente da Palermo, con a bordo CACCAMO Maurizio, quarantaseienne di Santa Ninfa, già noto alle forze dell’ordine.

foto-sequestro-caccamo-1Gli operanti, nell’effettuare una perquisizione veicolare, rinvenivano in un gruppo ottico posteriore del mezzo tre panetti di hashish, del peso complessivo di 300 grammi. Una volta tratto in arresto il soggetto, i Carabinieri provvedevano ad estendere la perquisizione anche al suo domicilio, dove avevano modo di rinvenire più di settemila e quattrocento €uro di denaro contante, abilmente nascosti all’interno della cappa della cucina.

La sostanza stupefacente e il denaro – ritenuto provento dell’attività delittuosa condotta dal CACCAMO – venivano sottoposti a sequestro probatorio, mentre l’arrestato veniva condotto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

L’operazione riconferma che l’ingente flusso di stupefacenti, presente anche a queste latitudini, che è opportuno combattere con la repressione giudiziaria e con la consapevolezza della collettività tutta, crea danni a volte permanenti su giovani e giovanissimi ignari delle conseguenze a cui vanno incontro.

Legione Carabinieri “Sicilia”
Comando Provinciale di Trapani
COMUNICATO STAMPA