oliviero toscani

Copertine patinate, sguardi ammiccanti, tirature giornalistiche che lottano per la prima pagina; il nuovo millennio è protagonista di una realtà che viaggia sull’estetica, una realtà dove l’immagine è suprema padrona di una visione globale del mondo.

L’era del calendario è ormai una moda che trabocca forse un pò troppo e i soggetti, spesso, sono coloro che dell’immagine ricavano il proprio successo. Cosa succede però se ad essere protagonisti di copertine o calendari sono sguardi che nulla hanno a che vedere con questo mondo???
Cosa accade se ad essere immortalati, sono emozioni che nessuno sta preparando? Ma occhi spontanei e senza nulla a che vedere con quei lustrini che tutti si contendono?

Loro sono lì… modelli di un calendario, che nasce, per renderli protagonisti sia per l’immagine sia per lo scopo; occhi spalancati che cercano coccole e non celebrità, occhi che racchiudono un’esistenza, spesso stretta, per la loro anima pura.

La sicilia si tinge di umanità e dalla terra baciata dal sole, nasce un’iniziativa che percorre la via dell’amore per coloro che nulla vogliono e nulla pretendono.

Qui in una terra che spesso nasconde la sua vera essenza, si realizzerà il primo calendario di una razza “bastarda” che nulla ha a che vedere con l’acronimo usato per questo progetto.

Forse per stuzzicare l’interesse altrui, le foto vedranno protagonisti, cani bastardini originari della nostra terra, abitanti di un paese che cerca di migliorare… per concedere loro ciò che l’uomo egoisticamente gli ha sempre tolto, la dignità di esseri che vogliono solo essere tutelati, da una realtà che spesso è molto infelice.

Il grande Oliviero Toscani fotografo di fama internazionale, oggi apprezzato per la sua grande umanità ha pensato e realizzato, ciò che non vuol essere altro che una provocazione dal nome del nostro calendario… ma che racchiude un amore puro e vero verso quei cani che tutti dicono d’amare ma che affollano i canili, dimanticati da chi preferisce una razza pura.
Un inno alla solidarietà, gridato dagli occhi e dalle espressioni di cuccioli e non solo, che esprimono in uno scatto ciò che di più sincero può essere racchiuso in una speranza.

Il ricavato realizzerà un sogno per chi dalla gabbia vuole fuggire… per ritrovarsi coccolato tra l’amore di un bambino e il rispetto di un adulto…rispetto che impari, quando guardandoli, chiedono solo il tuo aiuto!

Patrizia Vivona