Si sono ritrovati questa mattina in piazza Umberto I, davanti gli uffici comunali, una quarantina di precari del Comune di Castelvetrano. Una manifestazione pacifica per portare l’attenzione sulla situazione di forte disagio e preoccupazione in cui si trovano assieme ad circa 200 colleghi.

Alcuni dei partecipanti alla manifestazione sottolineano che  non percepiscono lo stipendio dallo scorso 27 agosto e che non hanno alcuna garanzia sul loro futuro lavorativo.

In un precedente documento, sottoscritto dagli stessi dipendenti, si legge che gran parte dei servizi offerti dal Comune di Castelvetrano come di molti altri Enti pubblici in Sicilia sono garantiti dal personale precario. Una condizione sociale sempre più intricata che investe migliaia di famiglie siciliane in fortissima preoccupazione.

Una delegazione dei manifestanti è stata accolta dal sindaco Felice Errante per un confronto sulle problematiche sollevate. Il primo cittadino ha fatto presente che il ritardo è dovuto ad importanti problemi di liquidità del Comune e che spera presto di poter provvedere al pagamento dello stipendio, previsto per la fine del mese di settembre

precari-castelvetrano