Arresto CastelvetranoCon le accuse di incendio aggravato, porto abusivo di armi e resistenza a pubblico ufficiale, i carabinieri hanno arrestato un pastore di Castelvetrano, Giovanni Di Maio, di 27 anni.

Il giovane è stato bloccato quando aveva appena dato fuoco ai locali dell’Ente Formazione Regionale Cefop, a Mazara del Vallo (Trapani), dopo averli cosparsi di benzina. In base alla ricostruzione dell’episodio fornita dai carabinieri, il pastore sarebbe entrato nella sede del Centro di formazione, due stanze in via Risorgimento, ed avrebbe costretto i due dipendenti ad uscire dai locali, armato di un coltello a serramanico, un martello e una bottiglia contenente liquido infiammabile; il giovane si e’ quindi barricato negli uffici, appiccando il fuoco, fino all’arrivo dei carabinieri. Secondo gli investigatori, Giovanni Di Maio avrebbe contestato agli impiegati del Cefop di avere accantonato una sua richiesta di assunzione presso l’Ato 2, l’Ambito territoriale ottimale che gestisce la raccolta di rifiuti nei comuni del Belice.