lido tuke ordigni

Operazioni presso Lido Tukè – Marinella di Selinunte

Dopo l’interrogazione depositata in Senato dal portavoce M5S Vincenzo Maurizio Santangelo in data 22 giugno, per sollecitare le procedure di bonifica dell’area antistante Lido Tukè a Marinella di Selinunte, è arrivata tempestiva l’ordinanza n° 17 del 28 giugno, con la quale la Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo, annunciava l’inizio delle operazioni nella giornata di ieri.

Il senatore Santangelo, che si è fatto portavoce dei cittadini castelvetranesi, dopo la notizia dell’emanata ordinanza dalla competente Capitaneria di Porto dell’inizio delle operazioni di rimozione e successivo brillamento in mare dei presunti ordigni bellici rinvenuti in data 19 maggio c.a., ha detto di essere soddisfatto dell’immediato riscontro avuto dall’autorità competente.

Il portavoce del MoVimento Cinque Stelle, ha ribadito che è fondamentale da parte del Nucleo SDAI di Augusta, una perlustrazione più ampia dell’area individuata per l’investigazione e rimozione degli ordigni bellici ivi rinvenuti. Ciò, – ha concluso il portavoce – ad evitare di dover interdire nuovamente in futuro l’accesso alla stessa con una ricaduta economica negativa per l’operatività dei lidi balneari presenti e in generale per tutti i cittadini che fruiscono della spiaggia. Ancora una volta il #FiatoSulCollo è servito !!!

COMUNICATO STAMPA
SANTANGELO (M5S)