Il Circolo di Italia dei Valori di Castelvetrano ritiene carente la scelta che l’Amministrazione Comunale ha determinato con la pubblicazione del bando per la realizzazione delle attività del Carnevale dell’anno 2012.

Infatti la stessa, dichiarando all’interno del Bando, di volere attivare tutti i possibili strumenti per la promozione e valorizzazione del territorio comunale, accogliendo progetti per l’organizzazione del Carnevale 2012, da realizzare mediante il supporto e la collaborazione di privati ai quali il Comune di Castelvetrano riconoscerà un contributo finanziario (pari a 16.000 euro n.d.r.), non pone limiti di sorta ne sulla qualità ne sulle modalità di realizzazione degli eventi che caratterizzeranno le giornate dedicate alla celebrazione del suddetto periodo.


Piuttosto che attribuire contributi ad associazioni che arrancheranno nella realizzazione di eventi di qualità sicuramente non consona al richiamato principio della valorizzazione della nostra tradizione etnica, avrebbe potuto disegnare uno scenario sicuramente più opportuno ,sotto la regia della stessa Amministrazione Comunale, che coinvolgesse collegialmente e per tempo le scuole di ogni ordine e grado e l’associazionismo locale al fine di promuovere la ricerca di uno spirito comune teso alla riscoperta delle tradizioni popolari come è insito nella celebrazione della ricorrenza in questione.

Comunicato Stampa Comune di Castelvetrano

Il bando per l’organizzazione del prossimo Carnevale, che avrà luogo dal 16 al 21 febbraio prossimi, prevede la possibilità per Associazioni operanti sul territorio, legalmente costituite, secondo la normativa vigente di presentare dettagliati progetti. I soggetti interessati, devono inoltrare i progetti al Comune di Castelvetrano.- Settore Affari Generali – Servizi Culturali e Turistici, via Garibaldi n°18, entro il termine ultimo del 23 gennaio 2012.

L’invio può avvenire mediante servizio postale o consegna a mano presso il protocollo generale del Comune. Il progetto deve essere in grado di fornire alla popolazione uno stimolo per la creazione di un sano spirito carnascialesco, in sintonia con quanto tradizionalmente caratterizza il Carnevale nella nostra Città, i cui personaggi tipici – ” Lu Nannu e la Nanna”– fanno parte, ormai della tradizione popolare e della cultura della nostra Città, e deve essere corredato dai seguenti documenti: Relazione illustrativa contenente tutte le manifestazioni ed eventi collaterali che si intendono promuovere; Preventivo di spesa dettagliato, con indicazione delle voci in entrata ed in uscita. Nelle voci in entrata devono essere indicati sia il contributo dell’Amministrazione che eventuali contributi che si intendono chiedere ad altri enti pubblici e/o privati, la quota a carico dell’organizzatore e tutte le altre entrate previste a copertura delle spese, derivanti da incassi o sponsorizzazioni.

Nelle voci in uscita devono essere indicate tutte le spese che si prevedono per l’organizzazione dell’evento. I progetti pervenuti, verranno valutati da un apposita commissione che riconoscerà al progetto accolto e approvato un contributo massimo di € 16.000, 00.

bando carnevale castelvetrano 2012